Crotone-Genoa 0-3: Squali ancora ko, Destro fa doppietta. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:54
0

Crotone e Genoa si sono affrontate in occasione della 20a giornata di Serie A. Allo Stadio Ezio Scida ad avere la meglio è stato il Grifone grazie ad una doppietta di Destro ed una rete di Czyborra. Gli Squali incassano la seconda sconfitta consecutiva.

Crotone Genoa
Marko Pjaca lotta su un pallone con Luca Marrone nella gara di andata (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Crotone-Genoa | La cronaca

Lo scontro diretto tra Crotone Genoa è regolarmente iniziato alle 15.00. Dopo una prima fase del match a ritmi medi con qualche sprint da entrambe le parti, la squadra ospite è passata in vantaggio grazie ad una rete di Destro. Il bomber rossoblù a seguito di un tentativo rimpallato di Zajc si è trovato nel posto giusto al momento giusto e ha infilato il pallone in rete con prontezza. Cinque minuti dopo va in rete anche Czyborra con un tiro dal limite dell’area su assist di Zappacosta. Nel secondo tempo Destro va nuovamente al gol servito da Zajc. Il suo tiro di prima intenzione da dentro l’area termina all’angolino di sinistra. Non può nulla Cordaz. Intanto tra i padroni di casa finisce la gara del neo acquisto Di Carmine, che non è riuscito ad essere incisivo all’esordio e viene sostituito da Riviere. Nel finale gli squali hanno provato ad accorciare, soprattutto con un’iniziativa di Benali ben contrastata da Perin, ma nulla da fare. Allo Stadio Ezio Scida la gara termina sul risultato di 0-3.

Il tabellino

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Magallan (69′ Djidji); Pedro Pereira (46′ Rispoli), Messias, Zanellato (69′ Eduardo Henrique), Benali, Reca; Di Carmine (56′ Riviere), Simy. All. Stroppa

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta (71′ Ghiglione), Strootman (74′ Behrami), Badelj, Zajc (61′ Melegoni), Czyborra; Shomurodov (61′ Pjaca), Destro (71′ Pandev). All. Ballardini

Marcatori: 24’, 51’ Destro; 29’ Czyborra

Ammoniti: 28’ Strootman (G), 33’ Messias (C), 85’ Eduardo (C), 90’ Reca (C)

Espulsi: //

La classifica

Il Genoa guadagna 3 punti fondamentali per allontanarsi dalla zona retrocessione. Il Grifone sale a quota 21 al quattordicesimo posto della classifica. Il Crotone resta invece in coda con soli 12 punti.

Milan 46
Inter 44
Juventus 39
Roma 37
Lazio 37
Atalanta 36
Napoli 34
Sassuolo 31
Verona 30
Sampdoria 26
Fiorentina 22
Benevento 22
Udinese 21
Genoa 21
Bologna 20
Spezia 18
Torino 15
Cagliari 15
Parma 13
Crotone 12

Gli highlights

Le formazioni ufficiali

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Pedro Pereira, Messias, Benali, Zanellato, Reca; Di Carmine, Simy. Allenatore: Stroppa

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman, Badelj, Zajc, Czyborra; Shomurodov, Destro. Allenatore: Ballardini

Le probabili formazioni

La sfida tra Crotone Genoa, in programma questo pomeriggio allo Stadio Ezio Scida per la ventesima giornata di Serie A, potrebbe cambiare le sorti della corsa alla salvezza. I padroni di casa, fanalino di coda, hanno bisogno di punti preziosi per allontanarsi dai bassifondi. La classifica è corta e almeno per il momento ne hanno ancora la possibilità. Sfruttarla per loro sarà un obbligo, soprattutto contro una diretta contendente. Gli ospiti, da parte loro, sono reduci da due risultati utili e non intendono commettere passi falsi. Un errore infatti li farebbe ripiombare in zona rossa. Per entrambe le squadre è dunque un momento delicatissimo. A trionfare probabilmente oggi sarà la compagine che avrà maggiore temperamento e voglia di proseguire il suo percorso in massima serie, a discapito delle difficoltà.

Mister Giovanni Stroppa dovrà valutare le condizioni fisiche di Messias, il quale non è al meglio. In compenso il tecnico avrà subito a sua disposizione il nuovo acquisto Di Carmine, che potrebbe partire titolare. In difesa ancora qualche variazione: a destra della linea a tre verrà infatti confermato Djidji, con al centro Marrone. A sinistra ballottaggio tra Magallan e Luperto, con il primo che sembrerebbe essere favorito. A centrocampo si vedranno ancora Reca a sinistra e Pereira a destra. Sulle mezzali dovrebbe tornare invece Benali da un lato, mentre Vulic si posizionerà dall’altro. In regia spazio a Zanellato. In avanti resta il dubbio Di Carmine. Nel caso in cui l’ex Hellas Verona non dovesse ottenere la fiducia dal 1’ a sostituirlo, al fianco di Simy, sarebbe Siligardi.

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Djidji, Marrone, Magallan; P. Pereira, Zanellato, Benali, Vulic, Reca; Di Carmine, Simy. All.: Stroppa

Leggi anche -> Crotone, Stroppa: “Col Genoa per puntare la salvezza, possiamo farcela”

Mister Davide Ballardini schiererà una formazione a specchio. Il tecnico intende sostanzialmente confermare la squadra che nello scorso turno ha battuto il Cagliari. In difesa dunque spazio al trio composto da Masiello, Radovanovic e Criscito. A centrocampo la regia sarà affidata a Badelj, con accanto Zajc e Strootman. A proteggere le fasce Zappacosta e Czyborra. In attacco conferme per Destro, andato in rete nello scorso turno, e Shomurodov, con possibilità di ingresso in corsa per Pandev e Pjaca.

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Zajc, Badelj, Strootman, Czyborra; Destro, Shomurodov. All.: Ballardini

Leggi anche -> Genoa, Ballardini: “Superate difficoltà, ma non siamo salvi. Col Crotone dura”

Precedenti e curiosità

Crotone Genoa si sono sfidate altre quattordici volte nella loro storia: una in Coppa Italia, cinque in Serie A e otto in Serie B. Delle tre gare casalinghe per i calabresi in massima serie soltanto due si sono giocate all’Ezio Scida. Nel 2016, infatti, la sfida si disputò nel campo neutro di Pescara. Quel giorno l’ex Palladino segnò lo storico primo gol degli squali tra i grandi.

Il primo scontro diretto andò in scena in cadetteria nella stagione 2000/2001 e terminò sul risultato di 0-0. L’ultimo, invece, risale alla gara di andata, in cui i liguri vinsero per 4-1 grazie alle reti di Destro, Pandev, Zappacosta e Pjaca. Per gli squali segnò invece Riviere. Nel complesso il bilancio è a favore della squadra di Davide Ballardini. Il risultato più comune è quello di 1-1.

Una piccola curiosità riguarda il fatto che i due tecnici, Giovanni Stroppa e Davide Ballardini, non si sono mai incontrati da allenatori. Nella gara di andata, infatti, sulla panchina del Genoa c’era Rolando Maran, esonerato alla tredicesima giornata.