Genoa, caccia al successo con una “big”, il colpo grosso manca da un anno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04
0

Il Genoa di Ballardini è rinato e ora cerca la vittoria contro una big del nostro campionato per rendere la sua marcia ancora più brillante.

Genoa Ballardini
L’allenatore dl Genoa, Davide Ballardini (Getty Images)

Due vittoria di fila contro Crotone e Cagliari, come non succedeva da luglio 2020, con i successi con Lecce e Sampdoria che diedero la spinta verso la salvezza. Imbattuto da quattro turni di fila e poker di partite anche senza subire reti. Dieci punti nelle ultime cinque uscite, come la Roma, e peggio solo di Lazio e Juventus. Quattro scontri diretti vinti uno dietro l’altro per allontanare di sei punti la zona retrocessione. Ballardini ha rianimato il Genoa e ora è atteso dall’ultimo step di crescita, battere una grande.

Genoa e le big, adesso bisogna vincere

La vittoria contro una grande di Serie A manca dall’8 marzo 2020 con il 2-1 a San Siro contro il Milan nell’ultimo match prima del lockdown. Gli eroi di quel giorno alla “Scala del calcio” furono Pandev e Cassata, ora si cercano nuovi protagonisti per dare un segnale ancora più forte al campionato. Sabato sera a Marassi arriva il Napoli quinto della classe con i suoi 37 punti, ma in pieno caos.

L’ostacolo è di quelli difficili, ma questo Grifone può compiere l’impresa. I segnali ci sono, arrivano dalle prestazioni da dicembre in poi e anche dalle ultime sfide contro squadre di alta classifica. Ballardini ha bloccato sull’1-1 la Lazio in casa e poi ha lasciato a bocca asciutta l’Atalanta atomica di Gasperini, stoppata sullo 0-0 al Gewiss Stadium, una rarità.

La marcia di avvicinamento verso la sfida con il Napoli è partita a inizio settimana a Pegli con la buona notizia del rientro di Cassata, all’appello quindi sabato mancherà il solo Biraschi. Ballardini sicuramente non cambierà il suo Genoa puntando forte sul 3-5-2 probabilmente senza toccare la squadra titolare che gira a meraviglia. Mattia Destro è il bomber che mancava dai tempi di Piatek, il giovane Czyborra, dopo un inizio traballante, sta dimostrando tutta la sua efficacia e poi c’è quella difesa che è diventata invalicabile. Il Genoa lancia la sfida al Napoli consapevole che questa volta può davvero puntare al bersaglio grosso.