Otavio può svincolarsi a giugno: Milan e Porto al lavoro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:55
0

Classe 1995, Otavio Edmilson da Silva Monteiro, noto semplicemente come Otavio, è uno di quei big da non farsi scappare, soprattutto se a parametro 0. Il centrocamposta non rinnoverà col Porto.

Con Brahim Diaz sicuro partente a fine stagione, con destinazione Real Madrid, il Milan ha bisogno di ripararsi in quel ruolo. Tra i tanti nomi che si sono fatti, nelle ultime ore è uscito quello di Otavio del Porto. Il brasiliano, dal 2016 coi portoghesi, venne acquistato per 7 milioni dal Vitória Guimarães, e a oggi conta 105 presenze e 10 gol con la paglia del Porto.

Il giocatore brasiliano è dotato di tecnica, fantasia e un buon piede, ha solo un grande difetto: la continuità. Otavio infatti riesce a alternare partite incredibili, con prestazioni da fuoriclasse, a match in cui vederlo sembra un miracolo.

Leggi anche———–> Milan, ecco la lista Uefa: grandi novità e un’esclusione eccellente

Otavio al Milan a parametro zero

Su Otavio ci sono tante squadre. In primis il Siviglia, che se è stato titubante finora è stato a causa delle ultime pessime prestazioni. Ma anche la Roma sembrerebbe aver deciso di virare sul ragazzo. Ma il Milan di Maldini potrebbe attirare il centrocampista, qualora la stagione dei rossoneri termini con la vittoria di qualche trofeo. Eliminati dalla Coppa Italia, i ragazzi di Pioli hanno intenzione di arrivare fino in fondo all’Europa League, ma soprattutto aggiudicarsi lo Scudetto.

Sono pochissime le possibilità che il giocatore verdeoro resti in Portogallo. Otavio si muoverà a parametro zero in estate e per questo potrebbe essere un buon affare per chi lo prenderà. Il Milan avrebbe già presentato la sua offerta al giocatore: pronto un quadriennale con un ricco stipendio e un bonus di 1,5 milioni alla firma. Ma i rossoneri dovranno prestare grande attenzione alla Roma di Tiago Pinto (che conosce molto bene il trequartista) e al Siviglia: Monchi ha già fiutato il colpo, attirato dalla duttilità del ragazzo.