Potenza, Ezio Capuano sollevato dall’incarico di allenatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:34
0

Ezio Capuano sollevato dall’incarico di allenatore del Potenza. Fatale la sconfitta di misura contro la Casertana e quella precedente sul campo del Catanzaro,

Ezio Capuano nel giorno della presentazione al Kas Eupen

La squadra della città capoluogo della Basilicata militante del Girone C del campionato di Serie C è scivolata nelle zone pericolanti della classifica, motivo per il quale la presidenza ha ritenuto opportuno cambiare la guida tecnica.

Potenza, il comunicato ufficiale

“Il Potenza Calcio Srl comunica che Ezio Capuano è stato sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra.

La Società desidera ringraziare il tecnico per il lavoro svolto sulla panchina del Potenza, mostrando sin dal primo giorno di allenamento impegno, serietà e correttezza professionale.

Ad Ezio Capuano il ringraziamento per aver sempre cercato una piacevole armonia e sintonia con l’intero ambiente Potenza.

La Società augura a mister Capuano le migliori fortune sportive e i più felici traguardi per il prosieguo della sua carriera”.

🙏🏻 Grazie, mister!

👉🏻 https://calciopotenza.eu/press/post/ezio-capuano-sollevato-dallincarico-di-allenatore-della-prima-squadra

Pubblicato da Potenza Calcio Official su Giovedì 4 febbraio 2021

Si apre ora il problema della successione del tecnico di Pescopagano che era subentrato ad inizio novembre dello scorso anno a Mario Somma che ora potrebbe anche tornare alla guida dei lucani. Tra le altre ipotesi si fa il nome di Giuseppe Sannino. Dunque il presidente Salvatore Caiata vuole affidarsi ad un allenatore di esperienza in grado di tirare fuori dalle sabbie mobili la squadra. Nelle prossime ore la decisione definitiva.

Lo stesso Salvatore Caiata non è ben visto da una parte della tifoseria. Si ricorda l’episodio dello scorso 6 Dicembre quando, dopo la sconfitta casalinga contro la Viterbese, il patron fu aggredito verbalmente all’uscita dallo stadio da un gruppo di tifosi e si vide arrivare verso la propria vettura una serie di oggetti contundenti. Quel giorno, per evitare guai peggiori, fu necessario l’intervento dei carabinieri che allontanarono immediatamente i responsabili dell’aggressione. Da parte del presidente ci fu grande amarezza per quanto accaduto.