Genoa, Pandev: “vittoria importante, ma non siamo ancora salvi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:09
0

Il mattatore di Genoa-Napoli 2-1, Goran Pandev autore della doppietta che ha regalato i tre punti al Grifone parla subito dopo la fine della gara.

Genoa Pandev
L’attaccante del Genoa Goran Pandev esulta dopo il gol al Napoli (Credits: Getty Images)

Trentasette anni e non sentirli. Goran Pandev è intramontabile e lo dimostra nel match tra il Genoa e il Napoli. Due gol nel giro di un quarto d’ora, tra l’11’ e il 25’ del primo tempo, e nessuna esultanza perché dice: “a Napoli ho trascorso tre anni meravigliosi, non ho voluto esultare per rispetto, ma sono davvero contento”.

LEGGI ANCHE: Genoa-Napoli 2-1 cronaca, tabellino, voti, classifica

Pandev parla dopo Genoa-Napoli 2-1

Il macedone, in campo dall’inizio per l’assenza di Shomurodov commenta così la gara: “abbiamo fatto una grande partita. La vittoria è meritata ed è arrivata contro una grande squadra, sono tre punti molto importanti, ma non siamo ancora salvi”. Ora il Genoa ha ventiquattro punti, è reduce da tre successi consecutivi e da quando è arrivato Ballardini viaggia ad una media di oltre due punti a match. Pandev però tiene alta la tensione: “ora siamo tranquilli, siamo contenti ma sappiamo che non è ancora finita”.

Il cambio di allenatore è stata la svolta dopo il periodo difficile con Maran: “Ballardini ci ha dato tanto – spiega Pandev a DAZN – stiamo lavorando molto e lui ci ha regalato serenità e consapevolezza. Siamo una squadra con tanta qualità e i risultati positivi ci rendono tutto molto più facile”.

Pandev e i gol al Napoli

Per Pandev l’ultimo periodo non è stato facile: “mi sono fatto male durante la sfida con lo Spezia ed è stata dura recuperare a 37 anni. Il primo gol? Badelj mi ha dato una gran palla, l’importante era buttarla dentro”. In chiusura di intervista l’attaccante del Genoa dedica alcune parole alla sua ex squadra: “Sono una grande formazione ma hanno avuto tante partite con problemi a causa di infortuni e Covid. Spero che si riprendano presto, perché sono una grande squadre”. Per questo la vittoria dei rossoblu oggi vale doppio e rappresenta un nuovo ostacolo superato. Da un anno circa i genovesi non battevano una squadra di alta classifica, oggi ci sono riusciti, la cura Ballardini funziona a meraviglia.