Lazio, Simone Inzaghi presenta la sfida al Cagliari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32
0

Simone Inzaghi ha presentato la prossima partita della Lazio. Domani sera all’Olimpico arriva il Cagliari nel posticipo. I biancocelesti vogliono allungare la striscia di vittorie. Scopri le sue dichiarazioni.

Lazio, l'allenatore Simone Inzaghi in conferenza stampa (foto © S.S. Lazio)
Lazio, l’allenatore Simone Inzaghi in conferenza stampa (foto © S.S. Lazio)

Vigilia di campionato per i biancocelesti. Simone Inzaghi ha presentato Lazio-Cagliari in conferenza stampa. I biancocelesti sono a caccia della sesta vittoria consecutiva in campionato. Si gioca domani sera alle 20:45 allo stadio Olimpico. Il mister biancoceleste ha parlato anche del rinnovo, che sembra imminente. Scopri le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE-> Cagliari, Di Francesco: “Contro la Lazio per fare punti”

LEGGI ANCHE-> Lazio, Ciro Immobile premiato dall’AIC

 

La conferenza di Inzaghi

Domani si affrontano la squadra che ha fatto più punti nel 2021 e quella che ne ha fatti di meno:
“Contro il Cagliari sarà una partita molto insidiosa. Loro stanno facendo pochi punti, ma le prestazioni sono buone. Ho visto l’ultima partita, ha ottime qualità e gioca un buon calcio. Ce l’aspettiamo con un modulo speculare al nostro. Sicuramente, per quello che ha mostrato, non merita la classifica attuale. Domani sarà un banco di prova importante per valutare la maturità della squadra”.

Quanto conta avere una settimana intera per preparare una partita? “C’è più possibilità di allenarsi bene e di andare nello specifico. Da dopo il lockdown abbiamo giocato ogni tre giorni. In questa settimana abbiamo lavorato bene, anche se abbiamo avuto qualche problemino. Domani non ci saranno Strakosha, Patric, Luiz Felipe e Cataldi: vediamo oggi Caicedo e Radu”.

Dopo questo filotto di vittorie, cambiano gli obiettivi? “Il nostro obiettivo era la qualificazione agli ottavi di Champions. Il campionato è difficilissimo e le squadre di vertice stanno andando forte. Abbiamo lasciato qualche punto, ma adesso siamo lì e non vogliamo mollare. Sappiamo che dobbiamo pedalare tanto”.

Un giudizio su Milinkovic, ieri premiato come miglior giocatore di gennaio? “Ha fatto grandissimi progressi, è uno dei nostri top player. Unisce la qualità alla quantità, con una grande prestanza fisica. Deve continuare così, senza guardare al passato ma sempre al futuro. Alla fine della partita di Bergamo aveva avuto un piccolo problema, ha lavorato a parta me è carico per domani”.

Dopo l’incontro con il presidente di mercoledì, il rinnovo è fatto? “Ci siamo visti, sono molto positivo come lo è il presidente. Negli ultimi due giorni è stato impegnato in Lega, lo rivedrò oggi ma siamo molto avanti. Sono contento, sapete tutti cosa rappresenta questa società e questa maglia per me”.

Quanto conta la serenità del gruppo? “Abbiamo una testa diversa rispetto al girone d’andata. In questo ultimo mese, dopo la sosta di Natale, a parte Luiz Felipe siamo riusciti ad avere la squadra quasi al completo. La cosa migliore è questa, normale poi che i risultati portino dei benefici anche sul morale, oltre che per la classifica”.

LEGGI ANCHE->Giudice Sportivo Serie A, dieci squalificati per la 21ª giornata: mano pesante su Milenkovic