Champions League, Lipsia-Liverpool si giocherà a Budapest: risolto il caso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:19
0

Champions League, Lipsia-Liverpool si giocherà a Budapest. Risolto il caso diplomatico tra Germania e Regno Unito. A deciderlo è stata l’Uefa.

Lipsia-Liverpool si disputa a Budapest

La partita tra le due compagini era in bilico a causa delle restrizioni del governo tedesco che, fino al prossimo 17 Febbraio, ha chiuso i voli provenienti da aree dove ci sono delle varianti del Covid-19, cioè Regno Unito, Irlanda, Brasile, Portogallo e Sudafrica. Essendo in programma il 16 Febbraio, sulla gara si erano allungate nuvole nere.

E’ toccato al massimo organismo calcistico europeo togliere le castagne dal fuoco e decidere di far disputare la gara in una sede neutrale. Individuato in Budapest il luogo deputato ad ospitare la gara dei sedicesimi di finale di Champions League. Le due società sono state immediatamente concordi e hanno dato la massima disponibilità.

Champions League, il comunicato dell’UEFA

«La UEFA conferma che l’andata degli ottavi di finale di UEFA Champions League tra RB Leipzig e Liverpool FC si svolgerà ora alla Puskás Aréna di Budapest. La data della partita (16 febbraio 2021) e l’orario di inizio (21: 00CET) rimarranno gli stessi. La UEFA desidera ringraziare RB Leipzig e Liverpool FC per la loro stretta collaborazione e assistenza nel trovare una soluzione al problema in questione, così come la Federcalcio ungherese per il loro sostegno e per aver accettato di ospitare la partita in questione».

Solo qualche giorno fa il tecnico del Liverpool Jurgen Klopp aveva sollevato il problema del volo, domandandosi dove la squadra sarebbe potuta atterrare, vista l’impossibilità di entrare in Germania imposta dal governo nazionale teutonico, la sua patria. Oggi è dunque arrivata la risposta della UEFA che ha sciolto tutti i dubbi.