Cosenza, Occhiuzzi e il pari di Cittadella: “Non molliamo mai”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:23

Mister Occhiuzzi è certamente soddisfatto per il risultato del Cosenza: il punto di Cittadella fa sicuramente morale. Il tecnico calabrese analizza la gara pareggiata. 

Roberto Occhiuzzi
Roberto Occhiuzzi (foto credit Cosenza Calcio)

La conferenza di Occhiuzzi dopo Cittadella-Cosenza

Roberto Occhiuzzi fa il punto sulla gara giocata dal Cosenza in quel di Cittadella. Il gruppo rossoblù ha sofferto in alcune circostanze durante il primo tempo, soprattutto sulle fasce. Con l’ingresso di Ba e il cambio di modulo le cose sono cambiate. I calabresi hanno offerto una maggiore incisività a centrocampo e una difesa più attenta. Occhiuzzi in conferenza stampa si dice comunque contento. “Sicuramente nelle prossime gare bisognerà far giocare anche gli altri – commenta Occhiuzzi – la cosa importante è prendere la giusta condizione. Noi sentiamo molto la mancanza del pubblico. Dobbiamo mettere qualcosa in più durante le gare“.

Anche l’ingresso di Bahlouli ha offerto maggiore imprevedibilità in avanti, nonostante comunque Tremolada abbia offerto buone trame di gioco (non comunque la sua migliore prestazione da quando è in rossoblù). “Crecco terminerà il periodo di allenamento individuale mentre Mbakogu giocherà con noi: entrambi saranno finalmente dei nostri. In questa settimana vorrei lavorare sulle marcature – continua il tecnico del Cosenza – i ragazzi si incitavano e questo mi piace. Conoscevamo bene i loro inserimenti da dietro, ma purtroppo non siamo riusciti a chiudere Proia durante l’azione del gol“.

La prossima sfida casalinga

Il prossimo match per i rossoblù sarà in casa contro la Reggina: il derby si giocherà nel posticipo di lunedì 15 febbraio alle ore 21. Si tratta di un’occasione importante per provare a centrare un risultato importante. Si tratta comunque di una partita tra corregionali che non non sono messe benissimo in classifica.

Il video

Le immagini della conferenza stampa dopo il match tra il Cittadella e il Cosenza.