Rinnovo Ibrahimovic: Raiola e la moglie Helena gli unici ostacoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28
0

Zlatan Ibrahimovic, a quasi 40 anni sta infrangendo ogni record. Fresco dei complimenti della Uefa per aver superato i 500 gol con maglie di club, lo svedese adesso dovrà pensare al rinnovo del contratto.

Leggi anche———> Zitti tutti parla Maldini: “Calhanoglu, Donnarumma e Ibra rinnoveranno”

Dopo la doppietta rifilata al Crotone di Stroppa, Zlatan Ibrahimovic non ha più intenzione di fermarsi. Troppo a lungo è stato fuori dai campi da gioco e sa che a 39 anni suonati, questo non può permetterselo. Zlatan vuole continuità, ha fame di gol, dell’odore del prato, della passione dei tifosi. Questa è la sua vita e è per questo che è voluto tornare all’ombra del Duomo dopo le esperienze all’estero, perché Milano per lui è un po’ una seconda casa.

Lo sa bene Mino Raiola, il suo super agente, che poco fa aveva dichiarato di curare oramai solo gli interessi di Ibrahimovic, ma è lui a decidere tutto. Ibra è voluto tornare in Italia e ha rinunciato alla famiglia, che vive in Svezia. Certo, questa rinuncia ha un valore economico: infatti lo svedese guadagna 7 milioni di euro per un contratto di sei mesi. L’obiettivo del Milan è quello di rinnovarglielo ancora di un anno, con opzione per un secondo.

Ibrahimovic-Milan: la firma a aprile

Come riporta Tuttosport, oggi non è ancora tempo per sedersi al tavolo, ma, come aveva fatto capire Raiola la scorsa estate, su Ibra ormai lui ha poco potere, perché è lo stesso Zlatan a decidere. Il giocatore ne dovrà parlare con la moglie Helena, magari per convincerla a tornare a Milano per dodici mesi. Intorno a marzo-aprile si inizierà a capire qualcosa in più.

Maldini è pronto a accontentare il gigante svedese a ogni sua richiesta. Ibrahimovic è troppo importante per questa squadra e lo sta dimostrando a suon di gol, ma non solo. Infatti l’attaccante rossonero è il leader indiscusso dello spogliatoio e quando si trova a allenarsi coi suoi compagni più giovani, cerca sempre di spronarli per fargli cacciare il meglio.