Atalanta-Napoli, primo tempo a senso unico: 2-0, gol e assist dell’ex Zapata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33
0

Il primo tempo della semi-finale di Coppa Italia Atalanta-Napoli si sblocca quasi subito grazie all’intuito di Zapata che riesce a partecipare ad entrambe le reti della squadra sfruttando gli spazi lasciati dai difensori partenopei.

"<yoastmark

Il primo tempo della partita Atalanta-Napoli sembra ricalcare le ultime partite giocate dalla Dea: l’esplosività della squadra di Gasperini sembra incontenibile. Rispetto alle gare preccedenti, però, l’Atalanta va alla ricerca della palla filtrante e aspetta gli avversari sulla trequarti per andare in pressione. Nel primo quarto d’ora di gioco arrivano ben due reti da parte dei bergmaschi. I partenopei, invece, sembrano non sapere cosa fare e riescono a rendersi davvero pericolosi solamente con Insigne.

Gattuso abbandona la difesa a tre e punta sul ritorno di Osmhen in attacco, che cade più volte in campo e sembra dolorante, nonostante non abbandoni il rettangolo di gioco. Il Napoli cerca di battere l’Atalanta in profondità ed in velocità: lo si vede subito dopo due minuti, quando è proprio Osimhen ad impostare per Insigne, che si gira e spreca l’occazione buttando fuori. Il tecnico partenopeo applaude latteggiamento propositivo in avanti di Lozano e Osimhen.


Leggi anche:

I nerazzurri hanno un buon palleggio in campo, e riescono ad essere insidiosi non appena gli avversari danno cenno di rallentare il ritmo di gioco. La difficoltà di Maksimovic r Rhamani nel marcare Zapata e Muriel sono evidenti. I giocatori cercano di giocare fra le linee e riescono spesso a sfuggire agli avversari. Al 10′ è De Roon ad innescare l’azione del vantaggio dell’Atalanta: Zapata riceve il pallone ed ha ampi spazi per muoversi e tirare in porta per l’1-0.

In pochi minuti la Dea travolge il Napoli, segnando subito un secondo gol che rende impossibile la partita agli avversari. È sempre l’ex giocatore partenopeo Zapata ad impostare l’assist perfetto per Pessina che vale il 2-0. Il trequartista tira dalla breve distanza nell’angolino in basso a destra solo dopo 16 minuti di gioco. Di Lorenzo si muove bene sulla fascia destra e riesce a beffare in più occasioni Djimsiti e dando lo slancio alla squadra.