Milan, senti Brocchi: “Sarebbe emozionante giocare contro il mio passato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:45

Il tecnico del Monza, Christian Brocchi, ha rilasciato alcune dichiarazioni merito a una futura partita in Serie A tra la sua squadra e il Milan. 

Insieme a Rino Gattuso formavano la coppia di centrocampo più aggressiva della Serie A. Oggi Christian Brocchi si trova a ruggire in Serie B con il suo Monza, abbattendo i propri avversari giornata dopo giornata. Oggi il Monza si trova al secondo posto, a poche lunghezze dalla capolista Empoli. Eppure Brocchi sa come sognare, grazie ai nuovi innesti ottenuti nel mercato estivo e di gennaio. Balotelli, Boateng, Giulio Donati, Paletta, sono solo alcuni dei grandi nomi su cui Galliani ha voluto puntare per regalare al suo allenatore i giocatori adatti alla cavalcata del Monza.

Ma Brocchi parla a cuore aperto quando c’è il Milan di mezzo. Impossibile non ricordarlo sulla panchina della Primavera rossonera, che sbracciava e urlava ai suoi ragazzi per conquistare la vittoria. Oggi Brocchi sta dimostrando il suo valore da allenatore e spera di poter affrontare il Diavolo già dal prossimo anno.

Leggi anche——-> Calciomercato, Maldini al lavoro per un Milan stellare

Le parole di Brocchi

“Se dovessimo affrontare il Milan nella prossima stagione sarà qualcosa di emozionante”. Intervistato da FourFourTwo il tecnico del Monza Cristian Brocchi ha parlato del suo passato rossonero: “Anche se ho giocato con altre squadre il Milan resta speciale, ce l’ho dentro da quando avevo nove anni, ma l’emozione più grande sarebbe aver regalato ai tifosi e alla città qualcosa di meraviglioso visto che questo club non ha mai giocato in Serie A. Balotelli sapeva che avrebbe trovato un tecnico che lo conosce e io sono felice di averlo qui con noi. L’ho visto molto calmo e felice anche se non ha mai giocato in Serie B, ma è abituato a grandi palcoscenici, ma si è calato bene nella situazione e per questo quando è stato disponibile l’ho schierato dal primo minuto”.