La nuova vita di Ivan Cordoba da dirigente del Venezia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:48
0

Ivan Ramiro Cordoba sceglie il Venezia per cominciare una nuova avventura nel calcio italiano. Il difensore colombiano, colonna dell’Inter per 12 anni è nuovo socio e Consigliere Delegato per l’Area Sportiva del club lagunare. A presentarlo è stato il presidente Duncan Niederauer.

Cordoba presentato dal Venezia – foto twitter Venezia Fc

Cordoba, le sue parole in conferenza stampa

“È un onore ed un piacere enorme essere qui oggi. Sono molto emozionato perché questo rappresenta un passo importante della mia vita e come tale ci credo con tutto me stesso. Ringrazio il Presidente per avermi dato la possibilità di poter mettere in campo la mia esperienza per dare il mio contributo al Venezia FC, un club che ho scelto perché sono convinto che abbia un progetto serio fondato su basi solide, che alle parole fa seguire i fatti.

Capitolo Inter

Nella mia vita sarò sempre legato all’Inter e ringrazio enormemente il club nerazzurro – ha continuato il nuovo dirigente arancioneroverde – ma allo stesso modo sono felice di poter lavorare a questo nuovo progetto; mi aspetta una sfida difficile, bella ed importante e sono convinto che lavorando in sintonia e parlando con chiarezza potremmo raggiungere gli obiettivi che ci porremo.

Il presente ed il futuro

Ci sono tante cose da fare, e dovremo essere sempre bravi ad anticipare le difficoltà, per non incorrere mai in brutte sorprese. Questo è un anno complicato per ovvie ragioni, dove nessuna squadra ha potuto fare una preparazione sufficiente per affrontare al meglio il campionato e questo ha comportato tanti infortuni; la cosa importante è mantenere l’unione di intenti, perché solo così si può sopperire alle assenze dovute agli infortuni. Il messaggio che hanno mandato i giocatori dal campo verso i compagni infortunati è stato molto bello, si percepisce una grande coesione.

Fin dall’inizio ho percepito che questo è un club serio e coerente, ed ho la consapevolezza che qui si lavora per qualcosa di importante perché tutte le persone che lavorano per il club vogliono fare qualcosa di grande, portandolo ad un livello superiore lavorando giorno dopo giorno e superando i propri limiti. Se non si ha questa mentalità, diventa difficile raggiungere gli obiettivi che ci poniamo.

Al Venezia FC non si pensa esclusivamente al lato sportivo o a quello della comunicazione, ma si lavora a 360 gradi sotto ogni aspetto – ha concluso Córdoba – questo progetto mi affascina perché c’è una concreta possibilità di crescita rispetto a quella che può esserci in una realtà blasonata e già consolidata e questo è un aspetto molto eccitante.”

Leggi anche: Venezia, Zanetti: “Giusto cinismo, grande vittoria contro una Cremonese in forma”