Conte rifiuta il Tapiro. E intanto la Procura apre un’inchiesta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:24

Nervi ancora tesi in casa Inter dopo lo scambio di accuse con Agnelli. Ieri, Striscia la Notizia ha cercato di consegnare il Tapiro d’Oro ad Antonio Conte. Ma il tecnico nerazzurro non ha gradito e ha rifiutato il “regalo” di Valerio Staffelli.

Antonio Conte ha rifiutato il Tapiro d’Oro da Valerio Staffelli (foto Mediaset Play)

Ancora nervosismo due giorni dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia. La velenosa coda polemica di Juventus-Inter, semifinale di ritorno di Coppa Italia giocata martedì allo Stadium, continua anche lontano dal campo.

Conte rifiuta il Tapiro e si allontana

Ieri sera “Striscia la Notizia” ha mandato in onda il video della (tentata) consegna del Tapiro al tecnico nerazzurro. Ma lui non ha gradito: “Fai il bravo…” si è limitato a dire l’ex Commissario Tecnico della Nazionale a Valerio Staffelli che aveva cercato di avvicinarlo mentre saliva a bordo della sua vettura.

Conte non ha affatto gradito l’incursione dell’inviato del tg satirico di Canale 5: non ha risposto alle domande e si è allontanato in auto.

A novembre aveva accettato il Tapiro

Il Tapiro consegnato all’allenatore dell’Inter dopo la sconfitta contro il Real Madrid a fine novembre

E’ la seconda volta in pochi mesi che Valerio Staffelli ha provato a consegnare il Tapiro all’allenatore interista. Era già accaduto a fine novembre, all’indomani della sconfitta casalinga della Beneamata in Champions contro il Real Madrid (il 25 novembre scorso a San Siro era finita 2-0 per i blancos di Zinedine Zidane).

Allora il tentativo aveva avuto fortuna: il sanguigno condottiero nerazzurro aveva accettato con il sorriso l’oggetto dorato di “Striscia la Notizia”.

Aperta un’inchiesta

Intanto la Procura della Figc non è rimasta indifferente al parapiglia a distanza scoppiato a Torino. Il capo dell’ufficio, Giuseppe Chinè, ha aperto un’inchiesta “relativa ai comportamenti di dirigenti e tesserati bianconeri e nerazzurri durante e al termine della gara. A riguardo – hanno spiegato da ambienti della Procura – è già stato convocato il quarto uomo Daniele Chiffi“.

Proprio Chiffi era stato chiamato in causa da Antonio Conte: “Ha visto tutto”, aveva dichiarato il tecnico di Lecce nel dopo-partita. Il riferimento è alle parole che Leonardo Bonucci avrebbe indirizzato alla panchina nerazzurra durante il primo tempo della partita.

LEGGI ANCHE —> Inter, niente finale. Conte: “Mio gestaccio ad Agnelli? La Juve dica la verità”

LEGGI ANCHE —> (VIDEO) Gestaccio di Conte ad Agnelli in Juve-Inter. Tutto iniziò nel 2014