Atalanta, De Roon: “Vorrei essere come Zielinski, in camera il poster con Bergkamp”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:59

Il centrocampista dell’Atalanta Marten De Roon ha concesso una breve intervista dove ha confessato di invidiare alcune caratteristiche del giocatore partenopeo Zielinski e di esser cresciuto con il mito dei grandi campioni olandesi del 1996-98.

Da sinistra: Marten De Roon dell'Atalanta e Alvaro Morata durante la partita di Serie A del 16 dicembre 2020 (foto di Valerio Pennicino/Getty Images)
Da sinistra: Marten De Roon dell’Atalanta e Alvaro Morata durante la partita di Serie A del 16 dicembre 2020 (foto di Valerio Pennicino/Getty Images)

Il centrocampista Marten De Roon ha concesso un’intervista alla testata web Cronache di Spogliatoio per il format “15 secondi con…”, dove i calciatori hanno solo 15 secondi per rispondere alle domande dell’intervistatore.

Qual è il primo poster che hai appeso in camera quando eri piccolo?
Il mio primo poster appeso in camera è stato quello della Nazionale olandese. Era il 1996-’98, quando c’erano tutti i grandi campioni come Bergkamp e Seedorf. Putroppo non hanno vinto niente con la maglia dell’Olanda, ma sicuramente si trattava di una squadra di grandi campioni“.

Una persona con cui vorresti andare a cena?
Sicuramente Roger Fedrer. È il mio idolo da quando ero piccolo. Un vero signore ed un vero campione, fuori e dentro il campo da tennis“.

La parola di italiano che hai fatto più fatica ad imparare?
Faccio molta fatica a pronunciare bene le parole che finiscono con ‘zione’. Ad esempio, quando ho perso la mia patente, ho dovuto chiamare la motorizzazione: faccio ancora molta fatica a pronunciare questa parola“.


Leggi anche:

Una caratteristica che vorresti rubare ad un altro giocatore per completarti?
Ci sono tante caratteristiche che vorrei aggiungere a quelle che già ho. Però, se devo proprio dovessi sceglierne solo una, direi che vorrei essere più veloce in campo. Vorrei poter cambiare direzione più velocemente. Per esempio, un giocatore che gira molto veloce in campo è Zielinski. È devastante davvero“.

Qual è il miglior profilo social da seguire? E quale ti piacerebbe gestire?
Quello di Peter Crouch è uno fra i migliori profili, e senza dubbio anche Cronache di Spogliatoio (è ironico: sono le persone che lo sta intervistando, ndr). Ora non gestisco nessun social network: faccio il mio profilo, e basta“.

Ecco il momento in cui De Roon cita il collega del Napoli Piotr Zielinski. Per vedere l’intervista completa, si può visitare il profilo Instagram @cronache_di_spogliatoio o collegarsi al sito web www.cronachedispogliatoio.it.