Pordenone, Tesser: “Il Cittadella gioca bene, ci somiglia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:35

Il tecnico del Pordenone presenta il derby veneto in casa contro il Cittadella. Tesser sottolinea la qualità nel gioco imposto dal collega Venturato. Sulla formazione, però, non si sbilancia.

tesser pordenone
Attilio Tesser chiede continuità – meteoweek.com (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il Pordenone si lancia verso quella che potrebbe essere la partita della definitiva consacrazione. La formazione neroverde si prepara verso il derby veneto contro il Cittadella, che arriverà domani sul campo di Lignano Sabbiadoro per cercare di riscattarsi dopo un periodo opaco. Dal canto loro, i ramarri sono reduci dalla bella vittoria sul campo della Spal, che li ha lanciati verso la zona playoff. In ogni caso, la formazione guidata da Attilio Tesser non può e non deve montarsi la testa, visto che è stata appena aggirata la boa di metà stagione.

Tutte questioni che sono state ribadite in conferenza stampa dallo stesso Tesser. Il suo Pordenone punterà forte su questa gara, che andrà a chiudere anche il mini-ciclo di incontri disputati nel giro di una settimana. Si giocherà contro un avversario forte e intezionato a fare punti per mantenere i contatti con le primissime posizioni della classifica. Per questo motivo il derby veneto si arricchisce di ulteriori motivi di interessi, come se non ce ne fossero già abbastanza.

Nel corso della conferenza stampa, Tesser ammette di aspettarsi 90 minuti al calor bianco tra le rivali regionali. Se non altro perchè il Pordenone se la vedrà contro una delle squadre più belle da vedere di tutta la Serie B: “Mi aspetto sicuramente una gara molto impegnativa e penso bellissima. Una partita intensa, com’è sempre stato nei precedenti con loro. Il Cittadella gioca un calcio propositivo, con verticalizzazioni ma anche tanti cross. Ci assomigliamo come spirito, modulo e interpretazione”.

Leggi anche -> Cittadella, Venturato: “Dobbiamo ritrovare il feeling con il gol”

Come detto, il Pordenone arriva a questa sfida dopo la grande vittoria sul campo della Spal. Un risultato che fa morale e che fa capire quanto i ramarri siano una realtà ben consolidata nel contesto della Serie B: “La vittoria di Ferrara è stata importante per la fiducia e la classifica – ha detto Tesser a tal proposito – . Abbiamo giocato molto bene, e questo è un ulteriore aspetto positivo. Ci deve dare serenità, consapevolezza e umiltà per proseguire così. Sempre con feroce determinazione”.

Leggi anche -> Spal-Pordenone 1-3: tabellini, cronaca e classifica

Tesser ha ammesso di attendersi un Cittadella diverso rispetto alle ultime partite. Se non altro per le scelte che farà il suo collega Roberto Venturato, al momento di scegliere gli undici da mandare in campo a Lignano. “La formazione iniziale? Da loro mi aspetto tantissime variazioni rispetto all’ultimo match: hanno sempre fatto così con gli infrasettimanali e anche all’andata. Dal canto nostro valutiamo l’inserimento di forze fresche anche se a Ferrara hanno fatto tutti molto bene”.