Clamorose dichiarazioni di Jurgen Klopp sulla corsa al titolo del Liverpool

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:26

Solo 40 punti in classifica, addirittura 30 in meno rispetto ai 70 di un anno fa a questo punto del torneo: Klopp è incredulo, ma parla così della caccia al titolo del Liverpool

Jurgen Klopp (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)
Jurgen Klopp (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

 

Terza sconfitta consecutiva: Liverpool da non credere in Premier League. I punti sono 40, addirittura 30 in meno rispetto allo stesso punto della stagione 2019/2020 quando i Reds erano letteralmente scatenati. Il crollo emotivo in conferenza stampa di Jurgen Klopp fa davvero notizia: quasi un pianto, quello del tecnico, alle prese con la manifesta inferiorità del Liverpool sconfitto 3-1 dal Leicester e distante 13 punti dal Manchester City.

Una settimana da dimenticare per Klopp, provato dal dolore della scomparsa della madre e per non aver potuto partecipare al funerale a causa delle restrizioni sanitarie imposte. Come se non bastasse l’allenatore tedesco ha dovuto fare i conti anche con i problemi relativi al suo Liverpool, sconfitto e rimontato con tre goal subiti in sette minuti: per la prima volta da novembre 2014 i Reds perdono tre gare di fila. Solo 40 punti in classifica, addirittura 30 in meno rispetto ai 70 di un anno fa a questo punto del torneo.

Parlando ai giornalisti dopo la partita al King Power Stadium di Leicester City, l’allenatore tedesco è apparso molto emozionato quando gli è stato chiesto se con questa ennesima sconfitta stagionale (la terza di fila dopo quelle con Brighton e Manchester City) stava dicendo definitivamente addio alla corsa per il titolo di Premier League con Klopp che in lacrime ha risposto con un laconico “Sì … non posso crederci, ma sì”.

Leggi anche >   Il Manchester City strapazza il Tottenham 3-0: Gundogan decisivo