Cristiano Ronaldo cuore d’oro: paga l’operazione ad un bambino di 7 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42
0

Cristiano Ronaldo si è offerto di pagare l’operazione e tutte le cure necessarie per la guarigione ad un bambino portoghese di 7 anni. I genitori non avrebbero avuto i soldi necessari per l’operazione e le analisi necessarie per il monitoraggio dei risultati: CR7, una volta venuto a conoscenza della storia, si sarebbe subito offerto di pagare lui.

Juventus, Cristiano Ronaldo durante il riscaldamento prima della semi-finale di Coppa Italia con l'Inter, 9 febbraio 2021 (foto diChris Ricco/Getty Images)
Juventus, Cristiano Ronaldo durante il riscaldamento prima della semi-finale di Coppa Italia con l’Inter, 9 febbraio 2021 (foto diChris Ricco/Getty Images)

Cristiano Ronaldo si è offerto di pagare le cure a Tomas, un bambino portoghese di 7 anni malato di cancro. Nel 2019 a Tomas è stato diagnosticato un cancro ad uno stadio grave, e successivamente è stata accertata la presenza di un neuroblastoma, ovvero di un tumore al cervello che purtroppo si sviluppa soprattutto nei bambini. La cura è composta da chemioterapia, immunoterapia e monitoraggio costante dei valori.


Leggi anche:

Dopo le cure effettuate nel 2019, Tomas ha avuto una ricaduta nel corso del 2020. Questa volta, però, i genitori non disponevano del denaro sufficiente per far curare il bambino. Cristiano Ronaldo, dopo essere venuto a conoscenza della storia, si è offerto personalmente di pagare tutte le cure necessarie per la guarigione di Tomas.

La Storia pubblicata su Instagram dalla sorella di Giorgina, la fidanzata del calciatore Cristiano Ronaldo (fonte: Instagram @ivana_rh)
La Storia pubblicata su Instagram dalla sorella di Giorgina, la fidanzata del calciatore Cristiano Ronaldo (fonte: Instagram @ivana_rh)

Il fatto che l’operazione e le cure di Tomas fossero pagate da CR7 è stato rivelato dalla sorella della fidanzata di Cristiano Ronaldo. In una Storia su Instagram, Ivana ha infatti rivelato: “Tomas è in questo momento in viaggio verso Barcellona, dove si sottoporrà a dei test medici ed inizierà la sua cura contro il cancro nell’Ospedale Vall d’Hebron. Grazie Giorgina e Cristiano per il vostro aiuto e solidarietà”.