Luna Rossa da favola: poker servito contro Ineos

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:57

Luna Rossa vince anche la terza e la quarta regata nella finale di Prada Cup. Lo skipper Francesco Bruni non trattiene l’emozione: “Ora tutta Italia finalmente parla di noi”.

luna rossa
Tutta la gioia dell’equipaggio italiano – meteoweek.com (photo by Getty Images)

Continua la favola di Luna Rossa, che aggiunge un nuovo tassello alla sua avventura nelle acque australiane. L’imbarcazione italiana porta il suo vantaggio sul 4-0, nella finalissima di Prada Cup che la oppone ai britannici di Ineos. Finora il duello decisivo per l’assegnazione del trofeo non sembra avere storia, visto che l’equipaggio guidato da Max Sirena sta conducendo in maniera impeccabile questo atto conclusivo della competizione. E dopo la notte appena trascorsa, il duello per la America’s Cup contro i rivali storici di New Zealand è sempre più vicino.

Nella terza regata, andata in scena questa notte, Luna Rossa ha trovato qualche difficoltà nella gestione del vento, capace di cambiare direzione a contatto con la terra. La partenza vede però gli italiani davanti a tutti e capaci di menare le danze, con Ineos che cerca di trovare qualche contromisura. È un match-race a tutti gli effetti, più combattuto rispetto alle due regate del giorno precedente. Dopo il secondo lato di bolina, però, Luna Rossa cambia marcia e aumenta il vantaggio sull’imbarcazione britannica. Team Ineos non molla, cerca di tenere botta ma alla fine taglia il traguardo con 13 secondi di ritardo.

Leggi anche -> Luna Rossa, sei bellissima: è finale di Prada Cup!

La quarta regata, la seconda del giorno, parte subito con un brivido per i britannici: Team Ineos UK rischia infatti la scuffia. L’errore in manovra rischia di costare carissimo agli sfidanti di Luna Rossa, che può così gestire una partenza meno dura rispetto a quella precedente. Il vento è leggermente meno intenso e insidioso rispetto alla terza regata, mentre è più ampio il margine tra le imbarcazioni, che superano la prima boa con 13 secondi di divario. Il vantaggio di Luna Rossa cresce però in maniera costante: al gate 3 il distacco sale a 21 secondi, che diventano 23 al gate successivo. Sono queste le condizioni per un arrivo in passerella, con Luna Rossa che taglia il traguardo con 41 secondi di vantaggio.

Leggi anche -> Pallone D’Oro, rivelate le votazioni: ecco chi avrebbe vinto nel 2020

Dunque Luna Rossa supera la seconda giornata di regate con un vantaggio netto. Un 4-0 che almeno per il momento non ammette repliche e lascia presagire un volo nella finale di America’s Cup per l’equipaggio guidato da Max Sirena. La terza giornata di regate è rinviata a data da destinarsi, a causa del lockdown di tre giorni imposto in terra neozelandese. Potrebbe dunque dilatarsi di qualche giorno il programma, che prevedeva nel prossimo weekend l’inizio della finalissima tra i vincitori della Prada Cup e New Zealand.

Intanto in casa Luna Rossa ci si gode un’altra splendida giornata di regate. Questa la reazione del timoniere Francesco Bruni: “Siamo felici per la squadra e per l’Italia, sentiamo il tifo degli italiani. Dobbiamo mantenere la concentrazione al massimo. Dobbiamo concentrarci e continuare a migliorarci, già da domani. E’ fantastico, penso che l’Italia si è sempre relazionata col calcio, ma in questo momento anche la barca a vela sta andando forte. Grande Italia e forza Palermo“.