Spezia-Milan 2 a 0: le parole di Italiano e Pioli nel post partita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:29

Incredibile al Picco. Lo Spezia supera per due a zero il Milan di Pioli. Per i liguri a segno Italiano e Maggiore. Inutili i cambi del Milan nel secondo tempo.

Le parole di Italiano

È una di quelle partite che i tifosi si ricorderanno a lungo. È la più bella della sua carriera?
“Decisamente. Anche per il fatto di aver affrontato la prima della classe, una squadra stratosferica come il Milan, aver fatto questa prestazione, ave visto i ragazzi giocare con quest’intensità. Per noi è una grande soddisfazione”.

Il gol arriva in tanti modi all’interno di questa squadra.
“È un dato importante, significa che tutti vogliono essere decisivi e trascinare. Questa vittoria ci dà grandissimo morale: fare una prestazione del genere contro il Milan per noi è importante. Il nostro obiettivo sapete qual è, dobbiamo mettere in cascina questi tre punti e continuare con questo spirito”.

Come le è venuto in mente di schierare Agudelo prima punta?
“Ha delle qualità da giocatore importante, perché ha forza, velocità palla al piede. Sull’esterno non aveva reso benissimo, data la necessità gli abbiamo chiesto di adattarsi in quel ruolo e sta iniziando a stupire tutti. Per noi è una grandissima sorpresa, si sta anche divertendo, e quello è importante. Lui è felicissimo di stazionare in quella zona di campo e siamo contenti di averlo così”.

Un’altra intuizione è Saponara sull’esterno: è rimasto spesso largo.
“Ha chiesto lui di lavorare in quella zona, perché pensa di poter mandare i compagni in verticale lavorando sull’interno. Voglio sottolineare la prestazione sua e di Gyasi, che si sono sacrificati moltissimo su Hernandez e Dalot. Quando c’è questa applicazione e questo spirito penso che per un allenatore sia una grande soddisfazione. Stasera è stata una prestazione perfetta, mi auguro sia una di quelle in grado di trascinarci da qui alla fine”.

Lei si sente pronto per una grande?
“In questo momento penso sia presto per parlare di futuro. Siamo alla terza giornata di ritorno, l’unico pensiero che ho è quello di raggiungere questo obiettivo, che per noi sarebbe come vincere lo Scudetto. Poi in futuro vedremo: è arrivata una nuova società e ci saranno nuovi progetti e nuove cose di cui parlare con la proprietà”.

Le parole di Pioli

Sulla sconfitta Pioli ha detto:
“Dobbiamo reagire e sicuramente lo faremo. Lo Spezia ha vinto meritatamente. Questa è la nostra prima sconfitta meritata. Troppa poca intensità, troppa poca qualità. Una brutta serata ma sapremo rialzarci. Ripartiremo come abbiamo sempre fatto”.

Oggi è mancata cattiveria?
“Sì, non siamo una squadra capace di vincere partite sporche. Abbiamo sempre cercato di puntare sul ritmo e sulla qualità, oggi non ci siamo riusciti e siamo stati poco determinati. Non hanno funzionato le mie scelte e non ha funzionato la prestazione dei giocatori, la classica giornata storta. Non siamo questi qua, dobbiamo ripartire. Siamo consapevoli della partita negativa ma altrettanto consapevoli delle nostre qualità e delle prossime partite. Non ci aspettavamo una partita del genere, né io né i miei giocatori. Analizzeremo quello che non ha funzionato”,

Mister Pioli, avete avuto difficoltà nella prima costruzione?
“Fino alle 20.40 eravamo convinti di aver fatto tutto per aver preparato al meglio la partita. Probabilmente oggi siamo stati meno lucidi nel reagire alla difficoltà. Avevamo preparato soluzioni che oggi non ci sono riuscite, la partita si è complicata e abbiamo fatto altri errori”.

Muovevate la palla troppo lentamente?
“Sicuramente il fatto di non dare ritmo ha favorito i nostri avversari che potevano scivolare senza perdere spazi e riferimenti. Una prestazione tecnica assolutamente insufficiente. Stasera non ha funzionato nulla purtroppo, sia con che senza palla. Dovremo ripartire con grande determinazione, abbiamo la capacità per riprenderci”.

Come sta Rebic mister Pioli?
“Ha avuto un trauma, una mezza distorsione che non gli ha permesso di scendere in campo. Non dovrebbe essere particolarmente grave, spero di averlo a disposizione per giovedì”.

Ibra ha detto qualcosa nello spogliatoio?
“Dopo la partita c’era troppa delusione, è giusto che sia così. Giusto uscire da questo campo a testa bassa. Nello spogliatoio nessuno ha parlato perché eravamo tutti delusi dalla nostra prestazione”.

Leggi anche——-> Spezia-Milan, cronaca, formazioni ufficiali, curiosità e precedenti