Lipsia, Nagelsmann: “Con il Liverpool gara equilibrata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:41

Il tecnico del Lipsia non vede l’ora di affrontare il Liverpool del suo ‘maestro’ Klopp. Tuttavia Nagelsmann non si fida del momento negativo dei Reds. Parla anche Gulacsi: “Contento di giocare a Budapest”.

nagelsmann lipsia
Nagelsmann ai microfoni dei giornalisti – meteoweek.com (Photo by Maja Hitij/Getty Images)

Riparte la Champions League e lo fa subito con una partita molto interessante. In primis perchè ci sono di fronte due ottime squadre, come il Lipsia di Julian Nagelsmann e il Liverpool di Jurgen Klopp. E poi emerge la grande curiosità per la location della sfida. Non si giocherà in Germania, visto che il Governo non ha consentito gli arrivi dalla Gran Bretagna, pertanto si giocherà a Budapest. Una specie di andata degli ottavi di finale in campo neutro, che per il momento mette di fronte i tedeschi in ripresa e i Reds in caduta libera.

Non si fida, Julian Nagelsmann, del momento critico del Liverpool. Secondo lui la squadra di Klopp saprà risollevarsi, per i giocatori a disposizione e per la maestria del manager. Queste le parole del tecnico del Lipsia in conferenza stampa: “Jurgen è uno degli allenatori di club di maggior successo del mondo e ha sempre fatto la differenza nelle sue esperienze al Mainz, al Borussia Dortmund e al Liverpool. Ha preso un Borussia che era in una situazione pessima e lo ha reso un top club. È arrivato al Liverpool in un momento in cui club faticava a vincere e lo ha trasformato in una macchina da trofei, con la vittoria in Champions League e poi in Premier. Ha il dono di saper sviluppare un club e di far crescere le persone che ci lavorano”.

Leggi anche -> Liverpool, Klopp: “Momento non facile, ne usciremo giocando”

Il tecnico del Lipsia è consapevole dei tanti problemi avuti dal Liverpool in questa stagione, soprattutto sul piano degli infortuni. Per questo motivo bisogna fare una partita molto attenta e concentrata: “A causa di parecchi infortuni, il Liverpool ha dovuto cambiare molto. Hanno dei centrocampisti che in questo momento giocano in difesa, in una posizione in cui non sono abituati a stare. In più, la squadra ha giocato molte partite. E se già Klopp è uno che chiede molto ai suoi giocatori, va anche considerato che le squadre che giocano contro il Liverpool danno sempre il 110 per cento. E quindi non puoi mai riposarti. Se le tante occasioni che creano non vengono finalizzate, come invece facevano lo scorso anno, può succedere di perdere punti rapidamente. Ma non sono in una mega-crisi e sicuramente contro di noi saranno equilibrati”.

Leggi anche -> Champions League, Lipsia-Liverpool si giocherà a Budapest: risolto il caso

Lipsia, parla anche Gulacsi

Al fianco del suo allenatore, ha presenziato in conferenza stampa anche Peter Gulacsi. Il portiere del Lipsia è ex di turno, avendo militato da giovane nel Liverpool. Queste le sue parole: “Ovviamente ero molto contento quando ho saputo che si gioca a Budapest (Gulacsi è ungherese, ndr). Alla fine è importante soprattutto ottenere un buon risultato contro una squadra difficile da affrontare. Sono bravi nel palleggio e poi giocare l’andata in casa non è facile. Dovremo lasciare pochi spazi e negare loro la costruzione del gioco. Giocare contro la mia ex squadra nel mio Paese sarà speciale. Sono stato sei anni a Liverpool e da allora è rimasto solo Henderson. Ora, però, per me conta solo fare bene e ottenere un buon risultato“.