Bayer Leverkusen, Bosz: “Young Boys ottima squadra, Hradecky out”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03

Young Boys e Bayer Leverkusen si sfidano in occasione dei sedicesimi di Euoropa League. La gara di andata andrà in scena domani allo Stadio Wankdor di Bern. Il tecnico dei tedeschi Peter Bosz ha parlato in conferenza stampa alla vigilia.

bosz bayer leverkusen
Peter Bosz, allenatore del Bayer Leverkusen (Photo by Lukas Schulze/Getty Images)

I sedicesimi di finale di Europa League vedranno lo Young Boys sfidare il Bayer Leverkusen. La gara di andata andrà in scena in casa degli svizzeri, tra le mura dello Stadio Wankdor di Bern, a partire dalle 18.55. La squadra di Gerardo Seoane partecipa sostanzialmente ogni anno alla competizione, ma non era mai capitato che arrivasse alla fase ad eliminazione diretta. L’entusiasmo, dunque, è tanto, seppure gli avversari siano decisamente favoriti. I tedeschi sono infatti arrivati primi nel gruppo C della fase a gironi e nelle otto trasferte in Europa hanno conquistato ben cinque vittorie.

Leggi anche -> (VIDEO) Porto-Juve, “rischiare a tutti i costi”: l’erroraccio di Bentancur

Bosz alla vigilia

Il tecnico dei tedeschi Peter Bosz, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match, ha avvisato i suoi giocatori in merito alla necessità di non sottovalutare gli avversari: “Lo Young Boys è al vertice in Svizzera da anni e in questa stagione ha un grande vantaggio sul secondo posto. Questo la dice lunga sulla squadra. Hanno un gioco propositivo ma noi vogliamo cercare di sfruttare gli spazi che ci verranno offerti. Hradecky non potrà giocare domani. Può anche darsi che domenica dovremo fare a meno di lui. Dobbiamo aspettare e vedere di giorno in giorno“, ha detto.

Leggi anche -> Il bizzarro caso di Kondogbia: gioca la stessa giornata con due squadre diverse

Le parole di Dragovic

Aleksandar Dragovic, difensore del Bayer Leverkusen, ha fatto eco al suo allenatore: “Lo Young Boys gioca un calcio fisico da anni, giocano in modo molto rapido, semplice e diretto e hanno giocatori importanti nel loro reparto offensivo. Dobbiamo stare attenti alla loro velocità“, ha sottolineato.