La Uefa cancella l’edizione 2020/2021 della Youth League, la Champions dei giovani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:27

Il Comitato Esecutivo dell’Uefa ha deciso oggi di cancellare l’edizione 2020-’21 della Youth League (la Champions riservata a squadre ‘Primavera’ e affini) a causa della pandemia del Covid-19 e dei suoi effetti sullo svolgimento delle competizioni.

Una partita della Youth League dello scorso anno

In una nota ufficiale la massima istituzione calcistica europea chiarisce i motivi che hanno portato allo stop della competizione.

“Il comitato aveva inizialmente deciso lo scorso anno di modificare il format della manifestazione e di ritardarne l’inizio, ma da allora le varie misure imposte dalle autorità sanitarie di tutta Europa hanno continuato ad evolversi. Le limitazioni ai viaggi che interessano i club partecipanti creano grosse difficoltà per l’organizzazione delle partite e due club si sono già ritirati dalla competizione. Il Comitato Esecutivo UEFA ha sottolineato che non c’è possibilità di posticipare ulteriormente l’inizio della competizione e che la salute e la sicurezza dei giovani giocatori devono avere la massima priorità. Purtroppo, le condizioni per riavviare questa competizione giovanile internazionale non sono soddisfatte nelle circostanze attuali e sia il Comitato delle Competizioni UEFA per Club che l’Associazione Europea per Club sono stati consultati e hanno condiviso l’idea di cancellare eccezionalmente la UEFA Youth League di questa stagione”.

Per i giovani talentuosi calciatori, dunque, non ci sarà quest’anno l’opportunità di misurarsi a livello internazionale ma dovranno accontentarsi di disputare solamente i campionati delle rispettive nazioni di appartenenza. La speranza è che la competizione possa tornare nella prossima stagione.

Leggi anche: Slavia Praga-Leicester, le conferenze stampa di Sima e Rodgers