Lille-Ajax, le dichiarazioni di Galtier e ten Hag alla vigilia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:28

Lille-Ajax sarà una delle gare più interessanti nel programma dei sedicesimi di finale di Europa League. Ten Hag è consapevole della forza dei rivali, Galtier punta sull’accoppiata coppa-campionato.

lille-ajax
Erik ten Hag punta la qualificazione – meteoweek.com (Photo by PETER BYRNE/POOL/AFP via Getty Images)

Lille-Ajax si gioca domani sera allo stadio Pierre Mauroy, per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Si fronteggiano due squadre con una buona tradizione ma anche con una nidiata di talenti da fare invidia a diverse ottime squadre europee. Da una parte c’è la compagine transalpina guidata da Christophe Galtier, che comanda con merito la classifica della Ligue 1 e ha superato un girone non facile, con Milan e Celtic come principali rivali. I lanceri, invece, stanno vivendo un momento di ricostruzione dopo che la maggior parte dei talenti protagonisti della Champions League del 2019 sono andati via.

Lille-Ajax, parla Galtier

Alla vigilia della sfida contro l’Ajax, Christophe Galtier ha fatto capire che c’è grande voglia di ripetere in Europa le belle prove viste in campionato. “L’Europa League è una competizione importante – ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico – . Non ho dovuto dire nulla di particolare ai miei giocatori per motivarli, una coppa europea è una competizione in cui tutti danno il massimo. Naturalmente nessun giocatore vuole dare per scontato niente. Abbiamo un calendario fitto di impegni, perciò ogni giocatore dovrà farsi trovare pronto“.

Proprio a proposito dei tanti impegni del suo Lille, Galtier ha fatto capire che un calo potrebbe avvenire, in coppa o in campionato. Il tecnico della capolista della Ligue 1, in ogni caso, sostiene di avere una squadra pronta a tutto: “Potrebbe succedere che la squadra cali leggermente a causa dei tanti impegni. Quando sei un allenatore o un calciatore, sai bene che le tue chances crescono se stai bene. Per noi è un privilegio avere così tanti impegni in contesti come il campionato, la Coppa di Francia e le coppe europee. Per i ragazzi è una vetrina importante, tutti vogliono giocare a certi livelli“.

Leggi anche -> Ligue 1, 22a giornata: crollo Psg, Lille primo da solo

Ten Hag e Stekelenburg rispondono

Christoph Galtier, allenatore del Lille – meteoweek.com (Photo by DENIS CHARLET/AFP via Getty Images)

In casa olandese, Erik ten Hag ha fatto capire quanto è importante questa partita per il suo Ajax. Il tecnico dei lanceri non vuole che i suoi giocatori lascino qualcosa di intentato nel primo round dei sedicesimi di Europa League. Di fronte ci sarà una squadra che in campionato tiene testa al super Paris Saint Germain. Ma ten Hag non appare impressionato: “Quanto si è visto a Barcellona non dice più di tanto sulla forza del Lille. Sicuramente si è visto un ottimo Psg, hanno fatto una grande partita. Ma dobbiamo anche dire che è stata una partita secca contro un avversario inferiore“.

Leggi anche -> Ajax, Haller rimane fuori dalla lista Europa League per una svista

Il tecnico della compagine di Amsterdam ha anche fatto capire che non ci sono grossi dubbi sulle condizioni dei suoi giocatori: “I ragazzi che partiranno per la Francia stanno tutti bene. Non ho grossi dubbi di formazione“. E sull’avversario, ten Hag ha le idee chiare: “Si tratta di una squadra che è rimasta compatta e gioca bene. Sono in testa al campionato francese, sono solidi, ben organizzati e sanno colpire un attacco. Giocano con grande ritmo e intensità molto alta, grazie anche a un allenatore molto bravo. Hanno perso un paio di elementi fondamentali, ma hanno assorbito queste perdite“.

Al fianco del suo allenatore c’era anche Maarten Stekelenburg. L’esperto portiere è stato chiamato nuovamente in causa dopo la squalifica per Onana. Ma è sua intenzione farsi trovare pronto per questa doppia sfida europea: “È chiaro che da parte mia ci sia un po’ di tensione, è il bello di queste partite. Non sono nervoso, sono solo un po’ teso. Ma è normale alla vigilia di gare del genere. Ho visto entrambe le sfide della scorsa stagione, ho studiato l’avversario. Mi farò trovare pronto“.