Ultim’ora Toro: due positivi al Covid in vista del Cagliari, Belotti negativo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45

Alla vigilia del match di venerdì sera Cagliari-Toro il giro di tamponi in casa granata nasconde due sorprese: due calciatori positivi al Covid

Andrea Belotti (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Andrea Belotti (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

 

Una nota ufficiale del Toro alla vigilia del match di domani sera (20.45) contro il Cagliari. Per questa partita importantissima i granata di Nicola, reduci dall’opaco 0-0 col Genoa, non potranno disporre di due calciatori positivi al Covid. Ecco il comunicato pubblicato sul sito del Torino: “Il Torino Football Club comunica che dai tamponi effettuati nell’ambito dei controlli previsti dal protocollo in vigore a ridosso della competizione è emersa la positività al Covid-19 di due calciatori della prima squadra. In accordo con le Autorità sanitarie entrambi i tesserati sono già stati messi in isolamento fiduciario sotto la supervisione dello staff medico granata. Il Torino FC continuerà a seguire l’iter previsto dai protocolli vigenti. Ciò consentirà a tutti i soggetti negativi ai controlli di svolgere la regolare attività”.

Cagliari-Toro, due positivi tra i granata: chi uscirà dalla crisi?

Fonti attendibili molto vicine alla società assicurano che tra questi due positivi non c’è il nome di Andrea Belotti. Il bomber sarà quindi regolarmente in campo contro il Cagliari in uno scontro-salvezza che vale tantissimo. Le scelte operate dai presidenti, almeno fino a questo momento, non hanno pagato: da una parte il rinnovo della fiducia (e del contratto) per Di Francesco, dall’altra il cambio in panchina tra Giampaolo e Davide Nicola. Cagliari e Torino navigano ancora in acque molto pericolose: chi perde rischia di vedere la serie B ancora più da vicino. Nicola è reduce da quattro pareggi consecutivi, mentre i sardi non vincono addirittura dal 7 novembre scorso (2-0 alla Sampdoria ndr) e non è da escludere che in caso di sconfitta Di Francesco possa essere messo seriamente in discussione dalla società isolana.

Leggi anche >   Toro, “prigionia-Covid” per Sanabria: ecco da quanto è fermo