Reina ricorda il Napoli: “Che emozione l’urlo della Champions. Con Sarri mi trovai bene”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:08

Il portiere della Lazio Pepe Reina ricorda le emozioni vissute quando vestiva la maglia del Napoli. Lo spagnolo ha svelato anche un retroscena di calciomercato del passato. 

Pepe Reina, portiere Lazio. Getty Images
Pepe Reina, portiere Lazio. Getty Images

Pepe Reina è stata una delle bandiere del Napoli dal 2013 al 2018, con la sua avventura azzurra interrotta solo nella stagione 2014-2015 quando vestì la maglia del Bayern Monaco. Lo spagnolo, ora alla Lazio, è stato uno dei leader dello spogliatoio partenopeo e ancora oggi i tifosi lo ricordano con affetto. In una intervista a L’Equipe, il portiere ha rievocato alcuni momenti della sua avventura napoletano come quello dell’urlo in Champions dell’allora stadio San Paolo: “A Napoli l’inno della Champions è più forte per il ruggito finale dello stadio. “The Chaaaampiooooons”. Talmente forte che lo si ascolta anche stando fuori. Quando vivi questo, tu sei sorridente ancor prima di giocare”. 

Leggi anche: Napoli, De Laurentiis infuriato: il silenzio stampa può durare fino a fine stagione
Leggi anche: Napoli, l’agente di Insigne: “Il rinnovo? Inopportuno parlarne in questo momento”

Reina ha svelato anche un retroscena di mercato del passato: “Ho avuto la possibilità di giocare in Francia, ma nel 2017 il Napoli non volle vendermi. Il Psg formalizzò un’offerta scritta che il club rifiutò”. 

Napoli, Reina e il suo passato con Sarri

Il portiere spagnolo ha poi parlato di come il calcio sia cambiato negli ultimi anni, menzionando anche Maurizio Sarri“Sinceramente questa nuova visione del calcio, con i portieri che giocano con i piedi, mi ha favorito. Conta anche il modo di intendere il calcio di un allenatore. Con Sarri mi sono trovato molto bene a Napoli. In termini di piacere calcistico, direi che in Italia, nel Napoli e nella Lazio, ho potuto esprimere al massimo le mie caratteristiche”.