Roma, Fonseca: “Non siamo qualificati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:03

Alla vigilia del match di ritorno dei sedicesimi di Europa League, Fonseca parla della partita. All’andata i suoi hanno ipotecato la qualificazione, ma sarà comunque fondamentale non distrarsi, “Non siamo qualificati”.

Roma, Fonseca in conferenza stampa "Non siamo qualificati"
Fonseca non si fida del Braga (by Getty Images)

Ecco le parole di Paulo Fonseca nella consueta conferenza stampa della vigilia della gara di Europa League. All’andata, i giallorossi hanno espugnato Braga per 2-0. Il tecnico, però, non si fida e non vuole cali di concentrazione.

Che atteggiamento si aspetta e vorremmo sapere se El Shaarawy è pronto per partire dal primo minuto: El Shaarawy giocherà domani. Per me la qualificazione non è già decisa. Dobbiamo avere il giusto atteggiamento, conosco bene la mentalità del Braga, loro vorranno qualificarsi. Dobbiamo pensare a vincere, non a gestire.

Si è riaffacciato in panchina Pastore, quando sarà pronto? Pastore è stato fermo tanto tempo, sta recuperando piano piano. Potrà essere pronto più avanti, a breve. Ma per me è importante averlo in gruppo, in panchina.

Chi recupera domani fra Smalling, Kumbulla e Ibanez? Smalling ed Ibanez molto difficile, Kumbulla più facile.

LEGGI ANCHE -> Roma, solo 0-0 a Benevento. Fonseca: “Poco aggressivi e poco concreti”

Lascerebbe oggi fuori Fazio e Jesus dalla lista Uefa? Adesso non possiamo dirlo, è stata un’emergenza. All’epoca dovetti fare una scelta, non potevamo sapere ciò che sarebbe accaduto. E, comunque, la lista è limitata, le scelte dovevano essere fatte. Sono soddisfatto del loro rendimento quando sono stati impiegati in campionato.

Come sta Spinazzola, giocherà domani? Spinazzola sta bene e domani giocherà.

In caso di emergenza El Shaarawy potrà giocare esterno, come Karsdorp o Spinazzola? I giocatori hanno dimostrato di essere pronti a sacrificarsi. Sarà difficile che faccia il terzino, ma lo farà se dovesse essere necessario.

Il giocatore, ridendo, conferma “L’ho già fatto, mister”.

Domenica c’è il Milan. E’ il primo vero momento decisivo della stagione? Penso che tutti lo siano, non solo questo nello specifico. Dall’inizio della stagione, sono stati tutti momenti importanti. Io penso solo al Braga, una partita alla volta. Va prima chiusa la questione della qualificazione, poi penseremo al Milan.

Domande per il Faraone: Avevi fatto bene nei tuoi precedenti trascorsi in giallorosso, sei tornato con motivazioni grandi. A che punto sei? Sono migliorato in condizione, gradualmente. Anche i 2 spezzoni di partita erano programmati. Domani saranno i primi 90, dopo tanti mesi. Saranno importanti per me, per prendere confidenza. E per la squadra, per il passaggio del turno contro il Braga.

Prima hai avuto Totti come compagno, poi come dirigente. Quanto manca uno come lui nella società? Ho sempre un ottimo rapporto con lui ed onorato di averci giocato. Non voglio entrare nel merito delle dinamiche societarie, pensiamo solo alla gara.

Di seguito l’intervista integrale (dal canale ufficiale YouTube AS Roma)