Marino: “Con la Reggina partita fondamentale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15
0

Spal-Reggina, valevole per la 25esima giornata del campionato di Serie B, va in scena domani allo stadio “Mazza” di Ferrara. Calcio d’inizio alle 14. Le parole di Pasquale Marino alla vigilia: “Partita fondamentale”.

Pasquale Marino, tecnico della Spal (foto Getty Images)

Il tecnico dei ferraresi ha tenuto la consueta conferenza stampa pre-partita oggi al centro sportivo “Fabbri”. Per la Spal l’obiettivo è uno solo: vincere con la Reggina per risalire la classifica e puntare alla Serie A.

Contro gli amaranto non ci saranno quattro giocatori importanti: out Floccari, Missiroli, Ranieri e Seck.

Marino: “Partita fondamentale”

“Contro la Reggina sarà una partita fondamentale perché abbiamo perso qualche punto in classifica e una vittoria ci darebbe grandissimo morale per affrontare le prossime due partite”, le prime parole del tecnico della Spal.

“Ho detto sempre che non sono fondamentali i sistemi di gioco ma l’approccio alle partite. Quando ci sono periodi un po’ negativi bisogna trovare alcune soluzioni”.

Marino: “Spogliatoio compatto”

“Lo spogliatoio è sempre stato compatto, abbiamo sempre cercato di lavorare per risolvere insieme i problemi. Quando ci sono momenti negativi tutti vogliono fare qualcosa in più perché in questo periodo, con tutti questi pareggi che sono mancate vittorie più che mancate sconfitte, la squadra è consapevole della sua forza. Ma se è vero che i tre punti mancano da qualche partita abbiamo anche la consapevolezza che la vittoria contro la Reggina potrebbe farci tornare in corsa per le prime due posizioni”.

Marino: “Reggina brava a ripartire”

“La Reggina ha fatto qualche innesto importante a gennaio, giocano con quattro difensori e due esterni che attaccano la profondità. E’ una squadra che sta vivendo un buon momento. Noi dobbiamo essere bravi ad attaccare senza lasciare spazio alle ripartenze. In difesa abbiamo qualche problema perché non posso far giocare Vicari e Tomovic insieme perché sono entrambi diffidati. Bisogna valutare bene determinate situazioni perché  questa settimana dovremo affrontare tre partite”.

Il momento difficile della Spal

“Non possiamo soffermarci a pensare tanto. Sappiamo che i nostri avversari stanno vivendo un momento opposto al nostro. Dobbiamo pensare a noi, qualche partita l’abbiamo sbagliata. Ma siamo consapevoli di avere delle qualità importanti e le dobbiamo mettere in pratica”.

Settimana decisiva per la Spal?

“Le tre gare ravvicinate saranno decisive per il futuro della Spal? Io penso soltanto alla partita di domani. Per il resto ho poco tempo di pensare ad altro“.

LEGGI ANCHE —> Baroni: “Isoliamoci dai complimenti e diamoci gli schiaffi”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here