Eurolega: dopo 11 anni l’Olimpia Milano batte il Cska Mosca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:16
0

L’Olimpia di coach Messina vince 84-76 in Russia contro il Cska Mosca compiendo un’impresa incredibile. Ora la squadra di Milano è seconda

Dopo 11 anni l’Olimpia Milano batte il Cska Mosca Credit Foto Olimpia Milano Twitter

Dopo 11 anni l’Olimpia torna a vincere contro il Cska, 84-76, e lo fa in Russia volando in solitaria al secondo posto in solitaria. La squadra meneghina parte subito forte nel primo quarto portandosi 30-10. Secondo e terzo quarto sono i russi, aggressivi nel gioco, a tentare la rimonta o al meno ridurre lo svantaggio ma la squadra allenta da coach Messina resiste e mantiene il vantaggio di 15 punti. Quarto tempo al cardiopalma ma Milano finisce con grande aggressività a rimbalzo proteggendo una vittoria storica, 84-76, la nona in trasferta. Man of the match Kevin Punter con 32 punti.

Leggi anche -> Olimpia Milano da favola: Bayern Monaco abbattuto, è quarto posto

Messina: “una grande vittoria per noi”

Coach Messina a fine partita ha detto: “E’ stata ovviamente una grande vittoria per noi, non capita spesso di venire a Mosca e vincere contro il CSKA. Penso sia stato decisivo il primo quarto, abbiamo preso subito un vantaggio importante, poi non è mai facile contro questi  avversari  andare in fuga e continuare a giocare la partita. Loro hanno aumentato l’aggressività, ma noi abbiamo continuato a giocare bene in attacco, servito l’uomo libero, lottato a rimbalzo e mantenuto un buon rendimento difensivo per tutta la partita. Per me non è stata una partita qualunque, perché era la mia prima a Mosca da quando sono andato via. Quando ero a Madrid non ci siamo mai incontrati, l’anno scorso avevamo giocato a Kaliningrad. Ho visto tante facce amiche, al CSKA augurerò sempre il meglio. Ci sono state altre vittorie speciali, abbiamo vinto a Tel Aviv, battuto il Real Madrid due volte, abbiamo vinto a Istanbul contro tutte e due le squadre, direi che finora è stata una grande EuroLeague, siamo stati competitivi sempre, pur perdendo qualche partita come è inevitabile”.

Leggi anche -> Eurolega, Milano vola ancora: Maccabi ko e secondo posto

Punter ha segnato i suoi 32 punti in meno di 30 minuti in campo, siglando un nuovo record personale. Ne ha segnati 17 nel primo tempo incluse le due triple conclusive che hanno respinto in modo energico la prima rimonta del CSKA. Poi è stato lui a firmare due volte il più nove nel finale. “Sapevamo che avrebbero rimontato, perché sono questa squadra, ma abbiamo mantenuto il controllo e la calma. Anche io ho cercato di restare sempre concentrato su quanto c’era da fare, ma i 32 punti sono il frutto del lavoro dei miei compagni che mi hanno messo nelle condizioni ideali”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here