Parigi-Nizza, Roglič: “Non è stata la tappa che speravo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:51
0

Primož Roglič all’ultima tappa deve dire addio ai sogni di gloria dopo che due cadute lo costringono a inseguire il gruppo

Parigi-Nizza, Roglič: “Non è stata la tappa che speravo” Credit Foto Getty Images

Primož Roglič, vincitore di tre tappe a questa Parigi-Nizza, all’ultima tappa a causa di due cadute di vede costretto a inseguire il gruppo, il podio e le proprie speranze di rimonta che però vanno in fumo.

Leggi anche -> Giro d’Italia 2021: da Torino a Milano, tutte le tappe

Roglič: “Tornerò e lotterò per vincere altre corse”

“Non è stata la tappa che speravo, ho fatto alcuni errori. Con il primo ho dislocato la spalla sinistra, poi sono caduto un’altra volta. Ho dato tutto, ma non ho potuto riprendere i corridori davanti. È un po’ un peccato, ma andiamo avanti e guardiamo alle prossime gare. Mi piacerebbe avere qualche giornata più facile nella tappa conclusiva, ma lo sport è così. Tornerò e lotterò per vincere altre corse”.

Leggi anche -> Roglič cannibale, terza vittoria alla Parigi-Nizza

Il capitano della Jumbo Visma guarda avanti: “Quando ero dietro non ho pensato che la corsa mi stesse sfuggendo di mano, ero solo concentrato su come ottenere il massimo dal mio corpo. Questa è la cosa più importante. Ho dato davvero tutto, alla fine è andata così. Ovviamente sono deluso, ma il mondo non si ferma e guardo avanti. Come ho detto però probabilmente le sensazioni saranno migliori in un paio di giorni o in una settimana, poi spero che starò meglio per le prossime corse”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here