Sampdoria, il rinnovo di Ranieri è lontano: tutte le alternative di Ferrero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:02
0

Gli ultimi risultati e la questione economica ancora aperta rendono il rinnovo di Ranieri alla Sampdoria difficile, tanti i nomi per la panchina blucerchiata.

Sampdoria Ranieri rinnovo
Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero (Credits: Getty Images)

La stima c’è, ma non basta. La Samp e Ranieri a fine anno potrebbero lasciarsi. I rapporti tra l’allenatore e Ferrero sono buoni, ma i blucerchiati potrebbero cambiare guida tecnica. L’ultimo mese senza vittorie sta facendo ragionare i dirigenti di Corte Lambruschini, tanto che nei prossimi giorni il presidente salirà a Bogliasco per strigliare la squadra e parlare anche con il suo mister. Ovviamente non si dimentica il passato, è stato Sir Claudio l’artefice della salvezza, quasi miracolosa, della scorsa stagione, ma in questa annata c’era chi si aspettava qualcosa in più, soprattutto dopo un girone di andata da 26 punti. Serpeggia un certo malumore anche tra i tifosi, sono in tanti sui social a scrivere che sarebbe meglio cambiare guida.

Le alternative della Sampdoria a Claudio Ranieri

La questione tecnica non è la sola che mette in discussione il rinnovo del contratto di Ranieri con la Sampdoria con scadenza a fine stagione. L’aspetto più importante è quello economico, la realtà è che il milione e ottocentomila euro all’anno del tecnico romano è troppo per le casse blucerchiato. Per trovare l’intesa serve uno sforzo da parte del mister, di cui si parlerà quando le parti si siederanno al tavolo. Il Secolo XIX di oggi spiega che la fumata bianca ad oggi è più lontano rispetto a qualche settimana fa. E allora è il momento di iniziare a guardarsi intorno.

Il preferito di Massimo Ferrero è Sinisa Mihajlovic, tecnico a cui è rimasto molto legato dopo averlo conosciuto proprio all’inizio della sua avventura da presidente della Samp. L’allenatore del Bologna però ha un ingaggio da 2 milioni, ancora più fuori portata rispetto a Ranieri. Così si vagliano anche altri nomi, i sogni sono Juric e Italiano, entrambi di dice corteggiati dal Napoli. Piace Gotti, che però aspetta solo una chiamata dai Pozzo per restare all’Udinese e sempre in Serie A stuzzica il profilo di D’Aversa che è rientrato a Parma per cercare una salvezza molto difficile. In Serie B si monitora Dionisi, allenatore della capolista Empoli. Tutti questi nomi hanno stipendi ben al di sotto del milione di euro, ad eccezione di Juric, anche per questo potrebbero entrare nella corsa alla panchina se davvero Ranieri non dovesse rinnovare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here