Spagna, Luis Enrique: “Oggi sono contento, Ramos un esempio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:24
0

Il selezionatore della Spagna Luis Enrique parla al termine delle vittoria con il Kosovo e dopo un’avventura spiacevole nel pre gara.

Spagna Luis Enrique
Il Commissario Tecnico della Spagna Luis Enrique (Credits Getty IMages)

Non è stata una serata facile per Luis Enrique. Se in campo la sua Spagna ha battuto 3-1 il Kosovo finalmente convincendo, lui ha vissuto una disavventura. Il tecnico è infatti rimasto chiuso in ascensore per quasi un’ora presentandosi in ritardo alla gara. Alla fine del match però ha parlato solo della partita: “Oggi sono molto contento di quello che ho visto in campo. L’avversario ha cambiato sistema di gioco e ha cercato di essere più pungente ma noi abbiamo giocato una buona partita. Abbiamo generato occasioni ma non siamo riusciti a segnare di più, ma il successo non è stato mai in dubbio”.

Il tecnico rincuora poi il suo portiere ha regalato il gol al Kosovo: “Unai Simon deve fare tutto quello che fa perché mi dà piena fiducia. Non giudico i miei giocatori per gli errori. Ci sono una serie di concetti che devono capire. Gli errori fanno parte di questo sport. La crescita è anche nel superamento di questi piccoli difetti”.

In Spagna fa scalpore la seconda panchina di fila di Sergio Ramos, ma Luis Enrique chiude subito il caso: “È molto più facile di quanto si pensi. L’atteggiamento di Ramos è come sempre encomiabile. I leader sono in grado di aggiungere in ogni situazione. Sergio sta bene ma arriva da un infortunio e si è ripreso molto velocemente”. Infine una battuta sulla lista di convocati per i prossimi Europei: “Ho in mene questi 24 che ho portato adesso più altri dieci, da qui uscirà la lista per gli Europei”.

Dopo Luis Enrique tocca ai giocatori della Spagna

Sono in tanti a presentarsi ai microfoni dopo la gara di questa sera. Il primo è il centrocampista Koke: “Sappiamo che nessuna partita è facile. Le aspettative sono sempre alte. Tutte le squadre vogliono andare al Mondiale e nessuna squadra vince facilmente. Il pareggio con la Grecia è stato un peccato, ma nelle successive due abbiamo vinto. Stasera abbiamo giocato una grande partita. Ora pensiamo ai club e facciamo un buon lavoro per arrivare nel modo giusto all’Europe che combatteremo per vincere”.

La parola passa poi a Dani Olmo al secondo gol nelle ultime due gare con la Spagna: “Sono molto contento per la partita. Le cose sono andate molto bene. Dopo il primo gol si sono aperti un po ‘di più. Una squadra come la nostra aspira sempre al massimo e a vincere ogni gara, ripartiamo dai sette punti e dal buon lavoro fatto. Il futuro? Ora sono felice in Germania, in futuro si vedrà quello che succederà”.

Protagonista oggi anche Gerard Moreno, in gol appena entrato in campo nella ripresa: “mi sono perso le prime due gare perché non stavo bene fisicamente. Non vedevo l’ora di tornare in campo e sono felice per il gol”. Infine tocca a Sergio Ramos, capitano che oggi ha giocato solo pochi minuti nel finale: “È sempre importante raggiungere l’obiettivo che oggi era quello di mettere tre punti in classifica. Il mio utilizzo? Che sia un minuto, una partita, metà tempo… non è una mia decisione, dipende dall’allenatore. A poco a poco ritrovo il ritmo dopo un grave infortunio al ginocchio. L’allenatore è stato abbastanza chiaro. Tutto quello che si dice di me viene estrapolato dal contesto.”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here