Italia, Mancini: “Rischiato tanto, siamo stati poco brillanti”. E sul record di Lippi…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:17
0

L’Italia ha conquistato la vittoria nel match contro la Lituania, valido per le qualificazioni al Mondiale 2022. Tre successi su tre per gli azzurri in questa prima fase della competizione. Il c.t. Roberto Mancini, al termine della gara, ha commentato la prestazione della sua squadra.

mancini
Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

En plein per l’Italia nelle prime tre gare delle qualificazioni al Mondiale 2022 in Qatar. Gli azzurri, dopo avere battuto Irlanda del Nord Bulgaria, hanno conquistato la vittoria anche contro la Lituania. Una gara più ostica delle altre, nonostante l’avversario fosse sulla carta il più debole. La stanchezza e le condizioni del campo in erba sintetica non hanno permesso alla squadra guidata dal c.t. Roberto Mancini di brillare, ma quest’ultima ha ad ogni modo portato il risultato a casa. A regalare i tre punti agli ospiti sono state le reti di Sensi Immobile, quest’ultima arrivata nei minuti di recupero su calcio di rigore. La vetta della classifica è dunque conquistata, ma la Svizzera ha ancora una gara in meno in quanto ha scontato quest’oggi il turno di riposo.

Leggi anche -> Lituania-Italia 0-2: Gli azzurri fanno en plein. Tabellino, classifica e highlights

Mancini al termine del match

Il c.t. Roberto Mancini, intervenuto ai microfoni di Rai Sport, ha commentato la prestazione della sua squadra: “È stata la terza partita in sette giorni ed oggi abbiamo giocato su un campo difficile. Ho effettuato molti cambi nell’undici iniziale e nel corso della gara. La squadra ha creato diverse occasioni, anche se nella maggior parte dei casi non è riuscita a concretizzare. Non eravamo messi bene in campo, abbiamo rischiato tanto perché ci sbilanciavamo in avanti. I difensori hanno sofferto. L’aspetto importante era vincere. Se avessimo segnato di più, avremmo sofferto meno. Il bicchiere è mezzo pieno, guardate cosa ha fatto la Svizzera contro la Lituania. La brillantezza viene meno dopo tutte queste partite”. E su Immobile, che quest’oggi è riuscito a segnare soltanto su calcio di rigore: “Vanno valutate tante cose. Ciro ha dato il massimo e non era in condizione ottimale. I gol arriveranno con più continuità”.

L’Italia, grazie al successo conquistato contro la Lituania, arriva a venticinque vittorie consecutive. Soltanto il c.t. Marcello Lippi finora era riuscito a raggiungere tale traguardo. L’obiettivo degli azzurri adesso è fare ancora meglio: “Sarei contento di guardare a questi numeri a dicembre 2022, dopo il Mondiale. Ora sono felice per il primo posto, ma questo record al momento – ha concluso Mancini  credo sia una cosa fine a se stessa”.

Leggi anche -> Irlanda del Nord-Bulgaria 0-0, le due squadre non si fanno male

Sensi: “Sempre pronto e disponibile”

Al triplice fischio anche Stefano Sensi, autore del primo gol degli azzurri, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport: “Lavoro per questo, le gare in Nazionale mi sono servite sia mentalmente che fisicamente, voglio essere sempre pronto e disponibile. Il campo ci ha messo del suo, la palla si fermava. Penso comunque che l’errore che abbiamo fatto sia stato nei movimenti. Siamo contenti per la reazione che abbiamo avuto nel secondo tempo”. E sull’Inter: “Abbiamo un grande obiettivo nel club e qui in Nazionale abbiamo ottenuto vittorie importanti. Spero di poter continuare così sia con l’Italia che con l’Inter”.

Toloi: “Felice per l’esordio”

Rafael Toloi questa sera ha avuto l’occasione di esordire con la maglia azzurra. Una gioia unica per il difensore dell’Atalanta: “È stata una bella emozione. Sono felice di far parte di questa famiglia, mi sono integrato subito bene. Stasera è stato difficile su questo campo sintetico. In Nazionale difendiamo a quattro e gioco come terzino, mentre all’Atalanta nella difesa a tre. Ma per me non fa differenza. Ora è il momento di tornare a casa e pensare alla Serie A”, ha detto ai microfoni di Rai Sport. E sulla possibilità di ritagliarsi un posto nella lista dei convocati per gli Europei: “Non sono più un ragazzino. Per me è un’opportunità unica, ho provato a fare del mio meglio Ora farò il mio lavoro con l’Atalanta, solo questo mi permetterà di restare in Nazionale”.

toloi mancini
Rafael Toloi, difensore dell’Atalanta e della Nazionale italiana (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

G. Mancini: “Mi sono trovato bene”

Ad avere una chance in occasione della gara contro la Lituania è stato anche Gianluca Mancini: “Mi sono trovato bene, il mister ha cambiato tanti giocatori ma in difesa abbiamo fatto i movimenti giusti. Magari siamo andati in difficoltà nel primo tempo ma il campo ci ha messo del suo. Nella ripresa siamo entrati in campo in maniera diversa e abbiamo trovato i gol e creato tante occasioni. Un pochino ci siamo allungati perché cambiando tanti giocatori era diverso dal solito. La stanchezza ci ha fatto allungare e in questi casi dobbiamo essere compatti e rispettare l’avversario. Non dovevamo concedere le due occasioni che abbiamo concesso“, ha raccontato a Rai Sport il difensore della Roma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here