Pisa-Lecce 0-1 Corini mette la sesta: cronaca, tabellino, classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58
0

Il Lecce vince soffrendo sul campo del Pisa per 1-0. Decisiva la rete su rigore nella ripresa del capocannoniere di Serie B Coda.

Pisa Lecce

Il Lecce esulta dopo un gol (Foto dalla pagina Facebook ufficiale del Lecce)

Basta un rigore di Coda al Lecce per battere il Pisa e mettere a referto la sesta vittoria di fila in Serie B e volare sempre più al secondo posto. La promozione diretta in Serie A è obiettivo sempre più sensibile per i salentini che oggi vincono ancora e devono ringraziare la freddezza del capocannoniere del campionato, bravo a sbloccare su rigore una gara molto complicata. Al Pisa rimane l’orgoglio di aver giocato ad armi pari e di aver anche meritato qualcosa in più soprattutto nella prima ora di gioco. La squadra di D’Angelo, espulso al 33’ per proteste, resta comunque in corsa per la zona play off.

La cronaca Live del Match

Tutto pronto per la sfida, il Pisa si affida alla coppia Marconi-Mazzitelli, con Vido che va solamente in panchina. Corini non cambia molto visto l’ottimo momento della sua squadra, in attacco fari puntati sul bomber Coda.

Partita la gara all’Arena Garibaldi con un cambio di formazione dell’ultimo secondo, Meroni non ce la fa e tra i padroni di casa gioca Benedetti. Dopo appena due minuti Lecce subito pericoloso con la botta da fuori di Hjulmand che non trova per poco la porta avversaria. Tre minuti più tardi la risposta dei padroni di casa con Palombi che si lancia sul cross di Mazzitelli, anticipa tutti ma mette a lato. Inizio di gara frizzante, ma poi la partita di spezzetta con tanti falli e poco gioco. I toscani tra il 18′ e il 19′ hanno un sussulto, con Gabriel che prima deve uscire per anticipare Palombi e poi controlla la bordata di De Vitis da fuori. Continua il pressing dei padroni di casa che entrano due volte in area avversaria ma vengono fermati prima da Majer e poi da Lucioni.

Al 33′ proteste del mister del Pisa D’Angelo che dopo l’ammonizione non si ferma e viene quindi espulso. La protesta nasce da un contatto tra Maggio e Palombi in area che per l’arbitro non è rigore. La macchina perfetta di Corini sembra essersi inceppata, i salentini faticano soprattutto in attacco con Coda che non riesce mai a trovare gli spazi per fare male. Al 41′ altro brivido per Gabriel che osserva uscire di poco il tiro a giro sul secondo palo di Lisi, tre minuti più tardi altro siluro di Mazzitelli fuori. Sul ribaltamento di fronte ci prova invece Hjulmand ma la sua conclusione viene bloccata in due tempi di Gori.

Scatta la ripresa con il punteggio fermo ancora sullo 0-0. Subito un cambio per Corini che cambia la difesa, fuori Pisacane e dentro Meccariello. Prime schermaglie in questa ripresa, ci provano Pettinari e Marin ma senza creare problemi ai due portieri. La sfida vive un periodo di stanca all’inizio del secondo tempo, così il Pisa prova a ravvivarla inserendo Vido al posto di Palombi. Venti minuti di gioco nella ripresa e gara sempre spenta all’Arena Garibaldi, il Lecce ha provato a farsi vedere con qualche calcio d’angolo ma senza mai impensierire Gori ma senza risultati. Corini si gioca la carta Pablo Rodriguez, attaccante gioiellino e inserisce anche le geometrie di Tachtsidis per dare nuova linfa ai salentini.

Al 76′ l’espisodio che sblocca la gara, Henderson viene atterrato in area, per l’arbitro è rigore e dagli undici metri il bomber Coda non sbaglia: è 0-1. Il Pisa si ridisegna in maniera più offensiva con l’ingresso di Sibilli al posto di Gucher. Ora i toscani spingono forte e all’85 tocca a Bjorkengren murare il tiro di Sibilli.

Il tabellino di Pisa-Lecce 0-1

Pisa-Lecce 0-1
Marcatori: 76′ rig. Coda

Pisa (4-3-1-2) Gori, Birindelli (77′ Pisano), Caracciolo, Palombi (62′ Vido), Benedetti, Marin (82′ Marsura)) Lisi, Gucher (77′ Sibilli), De Vitis (82′ Quaini), Marconi, Mazzitelli.
A disposizione: Perilli, Loria, Belli, Soddimo, Masetti, Beghetto. Allenatore L. D’Angelo.

Lecce (4-3-1-2) Gabriel, Maggio, Pisacane (46′ Meccariello), Lucioni, Gallo;Björkengren, Majer (71′ Tachtsidis), Hjulmand, Henderson (88′ Nikolov); Coda (88′ Stepinski), Pettinari (71′ Rodriguez).
A disposizione: Bleve, Vigorito, Paganini, Yalçin, Dermaku, Zuta, Calderoni. Allenatore: E. Corini

Arbitro: Livio Marinelli sez. di Tivoli
Assistenti: Filippo Bercigli sez. di Firenze – Gabriele Nuzzi sez. di Valdarno
IV Ufficiale: Alessandro Prontera sez. di Bologna.

Ammoniti: 22’Mazzitelli, 33′ Pisacane, 34 Caracciolo, 81′ Lisi, 89′ Gabriel, 90′ Rodriguez, 92′ Hjulmand
Espulsi: D’Angelo (All. Pisa)

La classifica di Serie B

Di seguito la classifica di Serie B aggiornata con i risultati di oggi

 

I precedenti

Sono diciassette in totale i precedenti tra le due squadre giocati in Toscana. I padroni di casa hanno quasi sempre fatto valere il fattore campo con 11 vittorie, quattro pari e appena due sconfitte. All’andata i nerazzurri approfittarono delle difficoltà dei salentini e vinsero al Via del Mare per 3-0 con reti di Soddimo, Gucher e Sibili. L’ultima vittoria del Lecce è datata 15 dicembre 2013 con un netto 2-0 firmato Diniz e Bogliacino. Ancora più indietro bisogna andare per trovare un pareggio, l’ultimo è quello del 2008, ancora in terra salentina, con l’1-1.

Curiosità

Il Lecce si presenta alla sfida con il miglior attacco del campionato con ben 60 reti in 31 gare, quasi due a gara. La squadra di Corini è una macchina quasi perfetta in fase offensiva e potrebbe avere gioco abbastanza semplice contro un Pisa che ha già subito 43 reti, peggior difesa tra quelle che stanno lottando per la zona playoff. Un altro problema per i toscani è che Corini sembra aver trovato il modo per lanciare i suoi verso la promozione diretta con cinque vittorie di fila. Il Pisa può contare sul fattore casalingo, lo stadio di casa è un fortino inviolato addirittura dal 28 novembre scorso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here