La Superlega è sospesa: arriva il comunicato ufficiale!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:38
0

Tre giorni di duro scontro sono stati sufficienti agli artefici della nascita della Superlega per fare un clamoroso passo indietro. La nuova competizione europea che sarebbe dovuta partire dal prossimo agosto è stata ufficialmente sospesa.

Superlega
La Superlega è già naufragata

Sono stati i vertici ad emettere una nota spiegando come non si tratti di un naufragio del progetto ma di una rimodulazione dello stesso.

Superlega, il comunicato ufficiale

“La Super League Europea è convinta che l’attuale status quo del calcio europeo debba cambiare. Proponiamo un nuovo concorso europeo perché il sistema esistente non funziona. La nostra proposta è finalizzata a consentire allo sport di evolversi generando risorse e stabilità per l’intera piramide calcistica, anche aiutando a superare le difficoltà finanziarie incontrate dall’intera comunità calcistica a causa della pandemia. Fornirebbe anche pagamenti di solidarietà materialmente migliorati a tutte le parti interessate del calcio. Nonostante l’annunciata uscita dei club inglesi, costretti a prendere tali decisioni a causa della pressione esercitata su di loro, siamo convinti che la nostra proposta sia pienamente allineata alla legge e ai regolamenti europei come è stato dimostrato oggi da una decisione del tribunale per proteggere la Super League da azioni di terze parti. Date le circostanze attuali, riconsidereremo i passaggi più appropriati per rimodellare il progetto, avendo sempre in mente i nostri obiettivi di offrire ai tifosi la migliore esperienza possibile, migliorando i pagamenti di solidarietà per l’intera comunità calcistica”.

Supelega, le inglesi mollano la presa

Prima di questo comunicato, i club inglesi si erano ufficialmente sfilati dichiarando la loro indisponibilità a prendere parte alla competizione:

Anche il Barcellona, nelle ore precedenti, aveva rivisto la sua posizione affidandosi al volere dei soci così come l’Atletico Madrid che aveva espresso la volontà di non prendere parte alla competizione.

Leggi anche: La Superlega già si sgretola, club inglesi e spagnoli in fuga

I fedelissimi della Superlega

Insomma, solo le tre italiane Juventus, Inter, Milan e la spagnola Real Madrid non hanno mai messo in dubbio la Superlega, grazie alla quale avrebbero risolto i propri problemi economici. Andrea Agnelli, ancora oggi, continua a scommettere sulla nuova competizione. Un tentativo però già miseramente naufragato!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here