Genoa – Spezia 2-0 tabellino, voti, classifica: tre punti d’oro per il Grifone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:55
0

Finisce 2-0 al Ferraris tra Genoa e Spezia, Scamacca e Shomurodv regalano la vittoria nello scontro diretto ai rossoblu.

Genoa Spezia
Scamacca e Destro esultano dopo il primo gol del Genoa contro lo Spezia (Credits: Getty Images)

Vittoria di platino per il Genoa che vince 2-0 contro lo Spezia lo scontro diretta salvezza. Il Grifone grazie ai gol di Scamacca e Shomurodov nella ripresa vola a più otto sul Cagliari che domani sarà impegnato contro la Roma. Le aquile dovranno ancora lottare, ma al Ferraris giocano una gara importante con buone idee e una ottima mole di gioco, insomma a Italiano manca solo il gol. Peccato per gli errori di Provedel e Erlic che determinano le due reti rossoblu.

La cronaca Live di Genoa – Spezia

Ballardini cambia tutto e per la sfida più importante della stagione si affida per la prima volta alla difesa a quattro. L’assenza di Radovanovic per squalifica pesa così i centrali saranno Masiello e Criscito con Biraschi e Goldaniga terzini. Cambia ovviamente tutto l’assetto di una squadra più sbilanciata in attacco con Pjaca, Pandev e Destro insieme dall’inizio. Nessun cambio tattico per Italiano che punta forte sul 4-3-3 con Leo Sena in mezzo al campo al posto di Ricci, mentre in attacco torna Nzola, rispetto alle indicazioni della vigilia in difesa c’è Bastoni e non Marchizza.

Partita la gara del Ferraris, confermata la difesa a quattro rossoblu, mentre il regista dello Spezia è Leo Sena. Al primo minuto episodio che può diventare importante con Terzic che viene ammonito per un fallo su Pandev. Prima occasione per il Genoa che al 5′ va vicinissimo al gol con il colpo di testa sotto porta di Destro che tutto solo alza sopra la traversa da due passi. Partita molto intensa al Ferraris con lo Spezia che prova a giocare il pallone e il Genoa che aspetta e riparte, al 12′ Provedel rischia di fare la frittata ma alla fine se la cava fermando Pandev.

Tre minuti più tardi primo squillo dello Spezia con Gyasi che viene anticipato a due passi dalla porta rossoblu da un grande intervento di Criscito. Al 25′ ancora a sinistra sfonda lo Spezia con Bastoni che arriva sul fondo e mette in mezzo, si scatena una mischia con Perin che poi riesce ad abbrancare il pallone. Al 28′ il Genoa per poco passa, gran giocata di Zappacosta a sinistra che mette in mezzo, Provedel riesce a respingere, ma Pandev sulla respinta è lesto a infilare in porta. L’arbitro però va al VAR e annulla per fallo di Destro su Provedel. Subito dopo ammonito Badelj e nervi che saltano on campo. Negli ultimi minuti del primo tempo i ritmi sono più bassi rispetto all’inizio, la partita resta comunque godibile, per ora ottime prestazioni di Leo Sena, Biraschi e Zappacosta, in ombra Pjaca, Badelj e Gyasi. Al 42′ gran giocata di Badelj che pesca Zappacosta che tutto solo in spaccata non riesce a mettere in rete.

Scatta la ripresa della gara salvezza Genoa – Spezia con gli stessi ventidue che hanno iniziato la gara. Primi minuti e possesso palla tutto dello Spezia che costruisce tanto gioco ma non riesce mai a trovare il modo per rendersi pericoloso. Al 56′ primo cambio della gara con Scamacca al posto di Pandev. Al 62′ passa in vantaggio il Genoa con Scamacca che deve solo spingere in rete il pallone respinto corto da Provedel su tiro di Zappacosta. Al 68′ bella azione dello Spezia con Bastoni che crossa, Nzola ci arriva ma il colpo di testa è centrale. Cinque minuti dopo ottima conclusione al volo di Badelj dal limite con palla che finisce di poco fuori. All’80’ palla pericolosa in area rossoblu con Masiello che anticipa Gyasi al momento del tiro. Cinque minuti più tardi Shomurodv chiude la gara, l’uzbeko supera in velocità Erlic e poi piazza un gran destro sul secondo palo su cui Provedel non può fare nulla. Finisce così 2-0 al Ferraris.

Il tabellino

Genoa-Spezia 2-0
Marcatori: 62′ Scamacca, 85′ Shomurdov

Genoa (4-2-3-1) Perin 6, Biraschi 7, Masiello 6, Criscito 6,5, Goldaniga 6; Badelj 6, Strootman 6,5 (91′ Cassata), Pjaca 5 (63′ Behrami 5,5), Pandev 6 (56′ Scamacca 6,5), Zappacosta 7; Destro 6 (63′ Shomurodov 6,5). All. Ballardini
A disposizione: Marchetti, Paleari, Zapata, Zajc, Ghiglione, Melegoni, Rovella, Czyborra.

Spezia (4-3-3) Provedel 5,5, Vignali 5,5 (85′ Agudelo s.v.), Terzi 5,5 (63′ Chabot), Erlic 5,5, Bastoni 6,5; Pobega 6, Leo Sema 7, Maggiore 6 (69′ Estevez 6); Gyasi 5 (85′ Galabinov s.v.), Nzola 5,5, Farias 5,5 (63′ Verde 6). All. Italiano
A disposizione: Zoet, Acampora, Ricci,, Agoume, Ferrer, Saponara, Dell’Orco

Arbitro: Manganiello di Pinerolo
Ammoniti: 1′ Terzi, 18′ Criscito, 31′ Pandev, 37′ Nzola

La classifica

Di seguito la classifica di Serie aggiornata con il risultato di oggi al Ferraris

 

I precedenti

Uno solo il precedente in Serie A tra le due squadre, quello dell’andata in cui il Grifone vinse al Picco in rimonta 2-1 nella prima gara di Ballardini in panchina dopo l’esonero di Maran. La sfida si è giocata anche in Serie C a inizio anni ‘70 con il Genoa vincente 2-0, mentre sono quattro i precedenti in B con due vittorie dei genovesi, un pari e un successo per i bianchi.

Le curiosità

Il Genoa si presenta al match forte di cinque successi nelle ultime sette gare giocate contro una neopromossa, mentre le trasferta stanno diventando un incubo per lo Spezia che ha perso le ultime cinque partite lontano da casa di fila. Servono gol e Ballardini potrebbe puntare su Destro che ha segnato quattro gol nelle ultime cinque partite contro le neopromosse, compresa l’andata proprio con lo Spezia, tre gol e un assist invece per Pandev quando il Genoa ha affrontato squadre appena salite dalla Serie B. Per le Aquile potrebbe essere un fattore Farias che ha già segnato tre volte ai rossoblu.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here