Genoa, festa rimandata per Criscito: stop per il difensore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:49
0

Brutte notizie per il Genoa che oggi si è allenato a Pegli a soli due giorni dalla sfida contro la Lazio, Criscito va ko.

Criscito
Il difensore e capitano del Genoa Domenico Criscito (Credits: Getty Images)

La trasferta di Roma contro la Lazio si complica per il Genoa che perde il suo capitano. Domenico Criscito si è infatti fermato oggi durante l’allenamento al Centro Sportivo Signorini di Pegli. Per il difensore problema muscolare, ovviamente ancora da valutare. Nessun responso ufficiale quindi, ma le probabilità di vederlo in campo domenica alle 12,30 sono pochissime se non addirittura nulle.

Niente festa per Mimmo Criscito

E’ uno stop che fa male perché domenica poteva essere una giornata molto importante per il mancino rossoblu. Nella sue tre esperienza nel Grifone infatti Criscito ha collezionato 199 presenze in Serie A, la prossima doveva essere la duecentesima, primo giocatore del Genoa a tagliare questo traguardo da metà anni ‘90 e quindi dall’inizio dell’era dei tre punti. Un vero peccato anche se la speranza è che l’infortunio non sia così grave e che il giocatore possa tornare in campo prima del 23 maggio, data in cui si giocherà l’ultima gara di questo campionato.

LEGGI ANCHE: Genoa, Criscito: “ho fatto di tutto per tornare, Genova è casa mia”

Ovviamente adesso Ballardini dovrà trovare una soluzione per riuscire a comporre la difesa anti Lazio. I clienti da affrontare non sono facili, Immobile è bomber spietato e Correa ha dimostrato contro il Milan di essere tornato a grandi livelli dopo i tanti problemi fisici. A questo punto dovrebbe giocare dall’inizio Radovanovic in mezzo, l’ex Chievo era in ballottaggio con Biraschi, ma l’infortunio di Criscito cambia tutto. Possibile che il trio davanti a Perin possa essere composto, almeno inizialmente, da Masiello, Radovanovic e Biraschi, appunto, che slitterebbe a sinistra dopo aver giocato una grande gara da centrale contro lo Spezia. L’alternativa è l’inserimento in una delle tre caselle di Goldaniga, che ultimamente Ballardini sta provando più sull’esterno che da difensore centrale. I dubbi di formazione riguardano anche l’attacco, l’assenza di Pandev per squalifica apre la corsa tra Destro, Scamacca, Pandev e Shomurodov, solo due riusciranno a strappare la maglia da titolare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here