GP del Portogallo, Hamilton : “Gran lavoro di Valtteri e di tutto il team”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:23
0

Le parole dei piloti al termine delle qualifiche del GP del Portogallo. Pole di Bottas che precede Hamilton di 7 millesimi. Terza posizione per Max Verstappen

Hamilton : “Gran lavoro di Valtteri e di tutto il team” Credit Foto Getty Images

Valtteri Bottas si prende la pole position (la quattordicesima in carriera) sul compagno di squadra Lewis Hamilton per 7 millesimi. Il finlandese anche nelle prove libere aveva dimostrato di avere un buon grip che invece è mancato a Max Verstappen; in particolare in occasione del primo giro nel Q3.

Bottas: “È passato un po’ di tempo dall’ultima volta”

“Una bella sensazione tornare in pole position. È passato un po’ di tempo dall’ultima volta. Sapevamo che la qualifica era il nostro punto debole, abbiamo lavorato molto su questo aspetto nel weekend e direi che il risultato è più che soddisfacente. Per tutto il weekend ci siamo trovati così così con le gomme soft, siamo andati meglio con le medie. Domani partiremo con le medie e credo che questo ci dia l’opportunità di andare lunghi con il primo stint”.

Leggi anche -> GP Portogallo: Bottas si prende la pole 

Hamilton: “Soddisfatti del lavoro fatto”

Gran lavoro di Valtteri e di tutto il team, non ci aspettavamo di piazzare due macchine in prima fila qui a Portimao. Dobbiamo essere soddisfatti del lavoro fatto”. L’inglese si aspettava qualcosa in più da Verstappen: “Credevo potesse tirar fuori il coniglio dal cilindro all’ultimo tentativo, ma neanch’io sono riuscito a migliorarmi“.

Leggi anche -> PL2: Lewis Hamilton è il più veloce, secondo Verstappen

Verstappen: “Vedremo domani cosa possiamo fare

Max dopo le qualifiche ha detto: “Ho iniziato in qualifica molto lentamente. Oggi la macchina era difficile da guidare, non avevo equilibrio e ho faticato molto sui cordoli. Poi ho avuto il mio piccolo momento alla curva 4 nella prima manche della Q3. Ero fiducioso di fare un altro buon giro, ma all’ultimo settore mi sono trovato una monoposto davanti che mi ha disturbato e ho perso tempo. Era una sessione davvero difficile per ottenere qualsiasi tipo di grip perché quella curva (la 4) è piatta e improvvisamente di punto in bianco la macchina mi è scattata addosso e ho corso un po’ largo. Vedremo domani cosa possiamo fare. Non è così facile ma se avremo un buon passo allora, di sicuro, faremo pressione”.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here