Juventus-Zenit 4-2: cronaca del match e tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:50

La Juventus spazza via lo Zenit grazie ad un secondo tempo perfetto e ad un Dybala molto ispirato: di seguito il tabellino.

Juventus Zenit tabellino
Paulo Dybala segna il gol dell’1-0 [credit: Getty Images] – Meteoweek

Cronaca del match

Primo tempo

La Juve sblocca il match con Paulo Dybala: l’argentino calcia al volo schiacciando con il suo sinistro una palla vagante dopo un calcio d’angolo spedendo la palla in porta. Lo stesso argentino, poco prima, aveva colpito un palo con un bel diagonale di destro. La Joya è il più ispirato dei bianconeri: con un bel guizzo serve Morata al centro dell’area, ma lo spagnolo spedisce il pallone sopra la traversa. Lo Zenit trova il pareggio grazie ad un autogol fortuito di Bonucci che, di testa, manda il pallone all’incrocio della propria porta. I bianconeri insistono alla ricerca del vantaggio: al 40′ McKennie si inserisce bene per colpire di testa un cross dalla sinistra di Bernardeschi, ma Kritsyuk è reattivo.

Secondo tempo

È sempre Dybala il bianconero più pericoloso: l’argentino si accentra da destra e scarica un mancino a giro che sfiora il palo dopo soli 3 minuti. Al 55′ Chiesa si guadagna un calcio di rigore per uno sgambetto da dietro di Claudinho: dal dischetto Dybala calcia fuori, ma il penalty è da ripetere perché i giocatori dello Zenit sono entrati in area in anticipo. Il secondo tentativo va a segno: mancino incrociato potente. I russi reagiscono e cercano il gol del pareggio con Claudinho, ma il suo destro da fuori area è ben deviato in angolo da Szczesny. Subito dopo è Malcom a creare un pericolo con il suo mancino chiuso sul primo palo, ma ancora una volta il portiere polacco è attento. Al 73′ McKennie va ad un passo dal tris dopo una bellissima percussione centrale conclusa con un destro che si stampa sulla traversa. Subito dopo arriva il gol: Chiesa entra in area dalla sinistra e incrocia un mancino che si infila vicino al palo lontano. La squadra di Allegri cala il poker con Morata, ben innescato da Dybala: lo spagnolo batte Kritsyuk col mancino. Lo Zenit riesce a segnare il gol del 4-2 con Azmoun, servito di testa da Dzyuba: l’iraniano supera Szczesny con un esterno morbido.

LEGGI ANCHE -> Inter, Inzaghi in conferenza: “Contro lo Sheriff è decisiva”
LEGGI ANCHE -> UFFICIALE – Conte è il nuovo allenatore del Tottenham

Juventus-Zenit – Tabellino

Juventus-Zenit 4-2 (11′ Dybala, 58′ Dybala (r), 74′ Chiesa, 82′ Morata; 27′ Bonucci (aut), 90’+2 Azmoun)
Ammonizioni
: 54′ Lovren, 68′ Locatelli, 89′ Kulusevski

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci (85′ Rugani), De Ligt, Alex Sandro; Chiesa, Locatelli (80′ Arthur), McKennie, Bernardeschi (80′ Rabiot); Dybala (85′ Kulusevski), Morata.
A disposizione: Pinsoglio, Perin, Chiellini, Cuadrado, Rugani, Arthur, Rabiot, Bentancur, Kulusevski.
Allenatore: M. Allegri

Zenit (3-4-3): Kritsyuk; Lovren, Chistyakov, Rakitskiy (75′ Dzyuba); Sutormin, Barrios, Wendel (88′ Kuznetsov), Karavaev (58′ Malcom); Mostovoy (58′ Krugovoy), Azmoun, Claudinho (75′ Erokhin).
A disposizione: Kerzhakov, Byarzov, Krugovoy, Khotulev, Yerokhin, Kravtsov, Malcom, Dzyuba, Kuznetsov.
Allenatore: M. Allegri

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Juventus (@juventus)