ATP Finals, Berrettini si ritira: “Sono distrutto”. Tocca a Sinner

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:50

Ora è ufficiale: Matteo Berrettini è costretto al ritiro dalle ATP Finals di Torino. Il tennista romano ha dovuto alzare bandiera bianca e lo ha comunicato sul proprio profilo Instagram: ora tocca a Jannik Sinner.

ATP Finals Berrettini
Matteo Berrettini sconsolato dopo l’infortunio agli addominali [credit: Getty Images]

ATP Finals: Berrettini si ritira

Ieri è sembrata esserci una flebile speranza, ma oggi Berrettini ha dovuto arrendersi: il numero uno del tennis italiano è costretto al ritiro dalle ATP Finals di Torino. L’infortunio addominale rimediato durante il secondo set del match contro Zverev non gli permette di continuare il torneo.
Ieri è stata una giornata intensa tra visite e consultazioni, mentre oggi ha provato ad allenarsi. I segnali parevano essere positivi: dopo un buon test in mattinata, però, Matteo ha deciso di non scendere in campo contro Hurcacz alle 21:00.
Ora toccherà a Sinner: da ieri è a Torino e si è già allenato per affrontare la prima sfida di stasera.

LEGGI ANCHE -> Italia, Mancini: “Possiamo affrontare chiunque”

Il dolore di Berrettini: “Sono distrutto”

“Ho pensato, riflettuto, pianto e alla fine deciso: le mie Finals finiscono qui, sono distrutto”: lo dichiara così, tramite un post su Instagram. Berrettini è amareggiato: voleva vivere questo torneo da protagonista assoluto, ma un infortunio (già subito in passato) gli ha strappato dalle mani un sogno cullato per diverso tempo.
Il numero uno del tennis italiano ha aggiunto che il suo corpo non era pronto per affrontare le prossime sfide.

Il dolore e la delusione sono forti, fortissimi: “Dire che sono triste non renderebbe giustizia allo stato d’animo in cui sono, mi sento derubato di qualcosa che ho conquistato con anni di sforzi e sudore”. Infine, ha aggiunto che si è trattata di una decisione difficile, ma necessaria per il suo futuro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)

Tocca a Sinner

Come anticipato, sarà Jannik Sinner a sostituire l’infortunato Matteo Berrettini. Il numero due del tennis italiano ha raggiunto Torino subito dopo l’infortunio del tennista romano per iniziare ad allenarsi in vista del match di stasera contro Hurcacz.

Sinner spera di compiere un’impresa che gli permetterebbe di chiudere la sua miglior stagione fra i primi 10 del mondo. Nel 2021 ha vinto quattro trofei dell’ATP Tour, ottenendo anche il successo all’Open di Washington.

Stasera ci sarà il primo match contro Hurcacz, mentre il prossimo incontro sarà contro Medvedev, che ha già ottenuto due successi. Se stasera Sinner dovesse perdere, il russo sarebbe già in semifinale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jannik Sinner (@janniksin)