Choc Scamacca, il nonno minaccia con il coltello un cliente di un bar

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:11

Nuova follia in casa Scamacca: il nonno entra in un bar e minaccia un cliente con un coltello. Ecco tutti i dettagli della vicenda.

Gianluca Scamacca, attaccante del Sassuolo (credit: Getty Images)
Gianluca Scamacca, attaccante del Sassuolo (credit: Getty Images)

Continuano a far rumore le vicende extra calcistiche della famiglia di Gianluca Scamacca. L’attaccante del Sassuolo, appena convocato da Mancini in Nazionale, è tornato a far parlare di sé dopo la vicenda riguardante il padre a Trigoria. Infatti il nonno di Gianluca, Sandro Scamacca, è stato arrestato per minacce aggravate, detenzione di arma e resistenza a pubblico ufficiale. Una brutta vicenda per l’attaccante classe ’99, che potrebbe passare alla ribalta più per questioni extra calcistiche che per le prestazioni offerte in campo. Infatti, nonostante la recente convocazione di Roberto Mancini, Scamacca ha fino a ora messo a segno solamente due reti in questo inizio di campionato. Troppo poco per un attaccante certamente giovane ma che quest’anno avrebbe dovuto trovare la definitiva consacrazione con la maglia neroverde. Ma ecco nei dettagli il brutto episodio riguardante il nonno.

LEGGI ANCHE –> Koulibaly: “Spalletti mi chiama ‘il Comandante’. Napoli speciale per me”

LEGGI ANCHE –> Milan, Pioli: “Introdurre il time out anche nel calcio”

Scamacca, la follia del nonno

Sandro Scamacca è entrato in un bar di Fidene, un quartiere della periferia di Roma, e ha minacciato di morte un cliente. Il nonno di Gianluca aveva con sé un coltello che ha puntato a pochi centimetri dalla gola della vittima. Come riferisce il Messaggero, il 66enne non era in sé e viene descritto dai presenti come ubriaco o turbato psicologicamente. Al loro arrivo, le forze dell’ordine hanno cercato di calmare con le parole l’aggressore, ma è stato necessario l’uso della forza per immobilizzarlo e disarmarlo. Scamacca è stato arrestato e quindi denunciato per minacce aggravate, detenzione di arma e resistenza a pubblico ufficiale.

Scamacca, l’assalto a Trigoria del padre

Un’altra brutta vicenda familiare per Gianluca Scamacca, che già l’anno scorso aveva visto il suo nome sulle prime pagine dei giornali per le gesta del padre Emiliano. In quel caso ci fu un vero e proprio assalto alle macchine dei dirigenti della Roma a Trigoria. Il padre per quel gesto scriteriato si prese una denuncia per danneggiamento. Un’altra spiacevole storia per Scamacca, che dovrà cercare di non farsi condizionare nelle prestazioni sul campo da vicenda extra calcistiche che potrebbero minarne la stabilità.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🇮🇹Gianluca Scamacca (@iamscamacca)