Atalanta-Villareal 2-3, Gasperini a fine partita: “Abbiamo perso lucidità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:12

L’Atalanta perde contro il Villareal e viene eliminata dalla Champions League: Gian Piero Gasperini ha analizzato il match a fine partita.

Gasperini Atalanta
Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta [credit: Getty Images] – Meteoweek

Atalanta, addio alla Champions League

La sconfitta di ieri sera nell’ultimo turno del girone di Champions ha sancito l’eliminazione dell’Atalanta dalla competizione. I bergamaschi sono retrocessi in Europa League e dovranno affrontare una delle seconde classificate nei gironi.
Dopo il triplo svantaggio, non è servita la reazione della squadra di Gasperini che, dopo essersi portata sul 2-3 grazie alle reti di Malinovskyi e Zapata, ha sfiorato il pareggio (che comunque non sarebbe bastato) con un palo di Muriel e Toloi che sulla ribattuta non è riuscito a segnare a porta vuota.

Gasperini ha commentato la prestazione della sua squadra al termine del match: qui le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Lazio-Galatasaray 0-0, Sarri a fine partita: “Ora voglio il Barcellona”
LEGGI ANCHE ->  Fantacalcio, i nostri consigli per la diciassettesima giornata di Serie A

Le dichiarazioni di Gasperini dopo Atalanta-Villareal

“Non abbiamo centrato la partita”

Gasperini è rammaricato per la prestazione della squadra e ha ammesso che per gran parte del match non ci sia stato il giusto approccio: “Purtroppo per lungo tempo non abbiamo centrato la partita, l’abbiamo compromessa”. L’allenatore dell’Atalanta ha aggiunto che i dieci minuti buoni non cancellano quanto sbagliato a livello tecnico e tattico: “Avevamo frenesia e poca lucidità, era una gara alla portata”.

“Ci è mancata lucidità”

L’allenatore dell’Atalanta ha analizzato i gol subiti, ammettendo che la difesa ha sbagliato sul primo, mentre sugli altri due la difesa era schierata. Secondo Gasperini, è mancato qualcosa: “Ci è mancata lucidità nel primo tempo per essere più pericolosi”.

“Fatto qualche errore tecnico non solito”

Secondo Gasperini non è stato sbagliato l’atteggiamento, ma è stata persa lucidità: “Abbiamo fatto qualche errore tecnico non solito”. L’allenatore dell’Atalanta ha ammesso che la frenesia ha avuto un ruolo pesante nel match, aggiungendo anche che verso la fine la squadra ha giocato meglio perché più serena e senza pressione.

“Giocheremo l’Europa League al meglio”

L’allenatore dell’Atalanta sta già pensando all’Europa League, una competizione che, secondo lui, è simile alla Champions: “È tanta roba e alla fine è simile alla Champions, con squadre forti. Sarà una grande esperienza ritornarci, la giocheremo al meglio delle nostre possibilità”.