Juventus-Sampdoria 4-1: cronaca del match e tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:15

La Juventus batte la Sampdoria e vola ai quarti di finale di Coppa Italia. Qui cronaca del match e tabellino. 

Allegri può sorridere: i bianconeri calano il poker allo Stadium e convincono in una gara ricca di occasioni e gol.

 

Morata
Alvaro Morata con i suoi compagni dopo il gol realizzato [credit: Getty Images] – MeteoWeek
La Juventus dilaga contro la Sampdoria in un match giocato con la giusta concentrazione e adesso aspettano ai quarti la vincente di Sassuolo-Cagliari (in programma domani pomeriggio alle 17:30).

Alla Samp non sono bastati il gol di Conti e le buone incursioni offensive. I blucerchiati escono dalla Coppa Italia e ora aspettano l’arrivo di mister Giampaolo per il decisivo derby ligure di domenica contro lo Spezia.

Cronaca del match

Nel primo tempo la prima grande occasione arriva per la Samp: Thorsby svetta su tutti e colpisce di testa dopo un calcio piazzato, ma il pallone termine sulla sinistra di un soffio. La Juve attacca e mostra una buona intesa tra i suoi giocatori, che combinano con uno-due rapidi. Un ispirato Cuadrado al 14′ lascia partire un rasoterra indirizzato al palo sinistro, ma il portiere para con un eccellente intervento.

Il gol del vantaggio arriva al 25′: punizione calciata rasoterra da Cuadrado, Falcone non vede la traiettoria del tiro e il pallone gonfia la rete. È 1-0 allo Stadium. Dopo due minuti raddoppia Morata, con un potente tiro sotto la traversa, ma il VAR annulla il tutto dopo aver verificato un fallo avvenuto durante l’azione.

Entrambe le formazioni tentano gli affondi, ma le avanzate offensive non generano troppi pericoli. Al 39′ ci prova Rugani, che a poca distanza dalla porta blucerchiata fa partire un rasoterra centrale, ma il portiere lo ferma compiendo un buon intervento. Nel recupero grande occasione per Morata, che di prima calcia centralmente, ma il tiro viene parato.

LEGGI ANCHE –> Juventus, senti Bonucci: “Proveremo a vincere la Champions League”

Il secondo tempo si apre con varie occasioni per la Juve, non concretizzate. Il gol del raddoppio arriva al 52′: Rugani raccoglie un pallone col contagiri di Arthur e di testa lo insacca nell’angolino basso di sinistra. Niente da fare per Falcone, è 2-0.

La Samp non ci sta e al 63′ accorcia le distanze con un ottima azione di Conti, che raccoglie un bel cross e buca la rete.

La Juventus trova il tris al 67′: un errore grossolano dei blucerchiati regala il pallone a Dybala, che a due passi dalla porta non sbaglia e fa impazzire i tifosi.

Pochi minuti dopo un goffo Augello fa fallo in area avversaria e Forneau non può che indicare il dischetto: dagli undici metri Morata non sbaglia, insaccando il pallone nell’angolino basso di sinistra. È 4-1.

Pochi minuti dopo Rabiot sfiora la cinquina: prova a battere il portiere, ma il suo tiro si infrange sul palo sinistro. La partita termina senza ulteriore grosse occasioni.

Juventus-Sampdoria – Tabellino

MARCATORI: 25′ pt Cuadrado, 7′ st Rugani, 18′ st Conti, 22′ st Dybala, 32′ st Morata (su rigore)

Juventus (4-2-3-1): Perin; De Sciglio, Danilo (17′ st Chiellini), Rugani, Alex Sandro; Cuadrado (30′ st Aké), Arthur (30′ st Bentancur), Locatelli, Rabiot; Kulusevski (17′ st Dybala), Morata (34′ st Kaio Jorge).
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, McKennie, Pellegrini, De Winter, Soulé, Miretti.
Allenatore: M. Allegri (squalificato, in panchina Landucci).

LEGGI ANCHE –> Sampdoria, è già pronto un regalo di mercato per Giampaolo

Sampdoria (4-4-2): Falcone; Conti, Bereszynski, Magnani, Murru; Thorsby (19′ st Vieira), Conti (19′ st Candreva), Rincon, Askildsen, Augello (36′ st Dragusin); Caputo (40′ st Ciervo), Torregrossa (19′ st Gabbiadini).
A disposizione: Ravaglia, Saio, Ferrari, Yepes, Aquino, Trimboli.
Allenatore: Tufano.