Juventus-Inter: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Juventus ed Inter si sfideranno domani sera in un Derby d’Italia dal peso specifico elevatissimo: in palio 3 punti fondamentali.

Sarà un Derby d’Italia caldissimo quello che andrà in scena domani sera a Torino: Juve ed Inter hanno bisogno dei 3 punti per continuare ad inseguire i rispettivi obiettivi stagionali.

 

Juventus Inter
Marcelo Brozovic (centrocampista Inter) e Manuel Locatelli (centrocampista Juve) durante la gara d’andata [credit: ANSA] – Meteoweek
Juventus ed Inter si sfideranno domani sera per la 31esima giornata di Serie A. Il derby d’Italia non è mai una partita come le altre e, in questo caso, ha un peso elevato per l’equilibrio della classifica. I bianconeri, infatti, sono in lotta per la qualificazione alla prossima Champions League e tengono d’occhio la situazione in cima alla classifica, mentre i nerazzurri vogliono riaprire il discorso scudetto.
La squadra di Allegri è reduce dalla vittoria in casa contro la Salernitana che le ha permesso di raggiungere quota 59 punti in 30 partite. La distanza dalla quinta in classifica (Roma) è di ben 8 lunghezze, anche se l’Atalanta potrebbe accorciare andando a -5.
La formazione di Inzaghi, invece, è in un periodo molto complicato: nelle ultime sette giornate, infatti, ha raccolto altrettanti punti. Prima della sosta ha pareggiato contro la Fiorentina a San Siro, ma la vittoria manca dall’8 marzo (0-1 ad Anfield contro il Liverpool).
Quello di domani sarà il terzo incrocio fra Juve ed Inter, che si sono incontrare all’andata (1-1, gol di Dzeko e Dybala) e in finale di Supercoppa Italiana (2-1 con le reti di McKennie, Lautaro Martinez e Sanchez).

Juventus-Inter: le probabili formazioni

Juventus

Allegri potrebbe schierare un 4-4-2 o un 3-5-2 a specchio a seconda delle fasi di gioco. Il ballottaggio principale è fra Dybala (osservato speciale del match) e Morata: l’argentino, al momento, è leggermente in vantaggio. A centrocampo torna Zakaria che completerà il reparto con Locatelli e Rabiot (che in caso di centrocampo a 4 agirebbe largo a sinistra), mentre sulle corsie ci dovrebbero essere Cuadrado e De Sciglio. In difesa pochi dubbio: De Ligt sarà al centro con Chiellini e Danilo ai suoi fianchi.

Probabile Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini; Cuadrado, Zakaria, Locatelli, Rabiot, De Sciglio; Dybala, Vlahovic.
Allenatore: M. Allegri

Inter

Inzaghi ha pochissimi dubbi di formazione. De Vrij non dovrebbe farcela e, in caso, sarebbe D’Ambrosio a prendere il suo posto con Skriniar e Bastoni a completare la difesa. Dumfries e Perisic sono in vantaggio rispetto a Darmian e Gosens per le fasce, mentre Brozovic torna nel ruolo di vertice basso con Barella e Calhanoglu come mezzali. In attacco Lautaro Martinez e Dzeko sono favoriti rispetto a Sanchez e Correa.

Probabile Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro Martinez.
Allenatore: S. Inzaghi

Squadra arbitrale

Arbitro: Irrati
Assistenti: Ranghetti – Vivenzi
IV uomo: Ghersini
VAR: Mazzoleni
AVAR: Passeri

Precedenti e curiosità

Dopo il pareggio nel match d’andata contro la Juventus a Milano per 1-1, l’Inter potrebbe
rimanere imbattuta in entrambe le gare stagionali di Serie A contro i bianconeri per la prima volta dal 2008/09 (in quel caso vittoria al Meazza per 1-0 e pareggio a Torino per 1-1).

Considerando tutte le competizioni, l’Inter ha vinto solo una delle ultime 15 sfide in casa della Juventus (1-3 in campionato con Stramaccioni alla guida il 3 novembre 2012): in questo parziale interno per i bianconeri ben 10 vittorie e quattro pareggi.

La Juventus è la squadra con la striscia aperta più lunga d’imbattibilità in questa Serie A: 16 gare (11V, 5N). Dal 30 novembre ad oggi solamente due squadre nei maggiori cinque campionati europei non hanno perso nemmeno una volta (i bianconeri e il Siviglia, che però conta una gara in meno, 15).

Nelle ultime nove gare di campionato l’Inter ha raccolto appena 11 punti (2V, 5N, 2P), ben 10 in meno dei bianconeri, che in questo parziale sono primi come punti conquistati in Serie A (21) – i nerazzurri sarebbero noni in questa parziale graduatoria.

L’Inter ha pareggiato in tutte le ultime quattro trasferte di Serie A (due volte 0-0 e due volte 1-1): non arriva a cinque pareggi di fila fuori casa in campionato dalla striscia di sei registrata nel dicembre 2004, con Roberto Mancini in panchina.

L’Inter è la formazione che ha recuperato più punti da situazione di svantaggio in questo
campionato (ben 19), anche perché è una delle quattro formazioni che vanta il maggior numero di gol segnati nell’ultima mezz’ora di gioco (22 reti, come Atalanta, Lazio ed Hellas Verona).

Fonte: Lega Serie A

 

Juventus Inter
Nicolò Barella (centrocampista Inter) e Alex Sandro (terzino Juve) durante la partita d’andata [credit: ANSA] – Meteoweek