Arriva il fondo salva-calcio: 21 milioni per club e leghe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:04
0

Il presidente della FIGC Gravina annuncia un intervento che favorirà Serie B, Lega Pro, dilettanti e donne. “Con il fondo salva-calcio la ripresa sarà più facile”.

gravina fondo salva calcio

Il calcio italiano ottiene finalmente il suo primo contributo dal Governo, per fronteggiare gli effetti dell’emergenza Coronavirus. Con il fondo salva-calcio, sono in arrivo ben 21 milioni di euro per i club che vanno dalla serie B a scendere verso i dilettanti. Ma anche le leghe di riferimento, ovvero quella cadetta e di serie C, ma anche la LND per gli stessi non professionisti, potranno trarne beneficio. A rendere nota l’istituzione del fondo salva-calcio, è stato il presidente della FIGC Pasquale Gravina, che è stato ben lieto nel dare l’annuncio.

Il capo della federcalcio italiana ha fatto capire che si tratta di un intervento “straordinario e senza precedenti”. Un vero e proprio volano che “fungerà sicuramente da spinta importante per la ripresa”, come rivela lo stesso Gravina. Come detto, il fondo salva-calcio è rappresentato per l’esattezza da 21 milioni e 700mila euro, che verranno dati in favore dei club di Serie B, Serie C, Lega Dilettanti e Donne. Una vera e propria pioggia di denaro che senza dubbio sarà un espediente per consentire ai club, specialmente quelli più in difficoltà, di avere una migliore ripartenza.

Leggi anche -> Renzi ribadisce la fiducia a Conte: “Voteremo nel 2023”

Leggi anche -> Maria Stella non ce l’ha fatta: l’ictus le è stato fatale

Pasquale Gravina – meteoweek.com

Il fondo salva-calcio verrà stanziato in questo modo, ovviamente con provvedimenti a cascata in base alle categorie. Fino a 5 milioni di euro verranno dati a sostegno delle società che militano in serie B, di Lega Pro e della Lega Nazionale Dilettanti. Il sostegno economico in favore dei calciatori ammonta a 3 milioni di euro, così come quello che sarà riservato a tecnici e preparatori. In questi ultimi casi si tratta del riconoscimento di un contributo unico al Fondo di solidarietà delle categorie di cui sopra. I restanti 700mila euro, la fetta più piccola, verrà stanziata per la Divisione Calcio Femminile.

Leggi anche -> 9.000 medici in fuga dall’Italia: il motivo è sorprendente

“Un’iniziativa che non ha precedenti – ha dichiarato Gravina a proposito dell’istituzione del fondo salva-calcio – una grande assunzione di responsabilità che la Figc prende in favore del sistema calcio nel suo complesso. Si tratta di uno stanziamento diretto la cui entità fungerà sicuramente da volano per la ripresa”. Dunque il calcio italiano può partire con un aiuto importante da parte del Governo, che aveva preannunciato una spinta economica di spessore. Il prossimo passo sarà l’annuncio relativo alla conclusione della stagione 2019/20, con i verdetti che riguarderanno promozioni e retrocessioni.