Millwall: tifosi condannati dall’associazione Kick It Out

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51
0

Il fan club ufficiale del Millwall ha detto che i tifosi che hanno fischiato i giocatori che si sono messi in ginocchio prima della partita in casa contro il Derby County sabato non erano motivati ​​dal razzismo.

millwall meteoweek
I giocatori del Millwall inginocchiati a sostegno del Black Lives Matter – meteoweeek.com

Dopo l’incidente nella partita di Championship, seconda serie inglese, l’associazione Kick It Out ha condannato i tifosi del Millwall. Il club londinese ha detto di essere “sgomento e rattristato” dai fischi. I giocatori del club avrebbero continuato a inginocchiarsi prima delle partite “per sostenere la spinta al cambiamento, non solo nel calcio ma nella società in generale”,  fa sapere il club in una nota ufficiale.  Una dichiarazione del Millwall Supporters ‘Club, tuttavia, ha detto che i fischi erano diretti all’organizzazione “Black Lives Matter” (BLM), che a loro giudizio sono “opinioni politiche estreme”.

“Crediamo con fervore che le motivazioni di coloro che stanno dietro i fischi non fossero razziste. Tuttavia, in un momento di maggiore consapevolezza e con il paese che guarda, la scelta di quegli individui avrebbe sempre danneggiato il loro club e sarebbe stata percepita dai media come razzista. Chiunque creda che sia stato un atto razzista dovrebbe leggere le opinioni di coloro che hanno fischiato e vedere che lo stavano facendo in reazione ai memoriali di guerra e alle statue di Winston Churchill deturpate dall’organizzazione BLM e alle opinioni politiche estreme che hanno coloro cui è associato il “mettersi il ginocchio” queste le parole del club dei tifosi in un comunicato.

tifosi del club londinese

Leggi anche -> Addio a Christian Mbulu: il calcio inglese piange il difensore 23enne del Morecambe

Leggi anche -> Calcio: arrestati per bancarotta proprietari Palermo

In seguito alle proteste per la morte di George Floyd durante la custodia della polizia a Minneapolis a maggio, i giocatori in Inghilterra si sono inginocchiati prima delle partite da giugno a sostegno del movimento BLM, che si è diffuso in tutto il mondo i. La Premier League e la Football League da allora hanno collegato il gesto di inginocchiarsi alle proprie campagne contro il razzismo, tra cui “No Room for Racism”.