Harden fa pace con Houston | Ma apre a un cambio di casacca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51
0

James Harden è tornato ad allenarsi con la squadra texana. Aveva saltato i primi giorni di workout per aver partecipato alla festa di un noto rapper. Tuttavia il Barba potrebbe lasciare Houston, anche se non sono ancora arrivate offerte.

harden sport meteoweek
James Harden è pronto a tornare – meteoweek.com

I primi rumors circolati nelle scorse ore, si sono spenti solo nella notte appena trascorsa. James Harden ha fatto finalmente capolino nella sede del “ritiro” degli Houston Rockets, dopo che i primi giorni di allenamento avevano fatto notare questa grave assenza. La stella della formazione texana, che durante lo scorso autunno ha visto già l’addio del coach Mike D’Antoni, non si è allenato per almeno una settimana. E la motivazione è da considerare futile, visto che Harden ha preso parte alla festa di compleanno del noto rapper Lil Baby.

Il Barba ha partecipato alla serata senza indossare la mascherina, motivo per cui è stato costretto a seguire il protocollo anti-Covid in vigore in NBA. Dunque dieci giorni di isolamento in attesa del necessario tampone. Dopo tutta la serie di controlli necessari, l’ex giocatore degli Oklahoma City Thunder si è presentato sul parquet per allenarsi con i suoi compagni di squadra. In particolare con i nuovi arrivi John Wall e DeMarcus Cousins, quest’ultimo ancora con un contratto a tempo. Ma nel frattempo gli Houston Rockets di coach Silas si stanno preparando.

E non sembrano bastare le dichiarazioni recentemente rilasciate da Tilman Fertitta a rasserenare un ambiente turbolento. Il proprietario della franchigia texana, intervistato dai colleghi della CNBC, ha fatto capire che c’è la forte volontà di restare una contender per il titolo: “Ci siamo rinforzati nella off season, l’unico obbiettivo di James è quello di vincere un anello e io spero possa raggiungerlo in maglia Rockets”. Ma nonostante l’ottimismo del proprietario, il futuro di James Harden potrebbe portarlo a indossare una canotta diversa da quella dei Rockets.

Dove giocherà Harden? – meteoweek.com

Le destinazioni di James Harden

La squadra nella quale il Barba vorrebbe giocare è quella dei Brooklyn Nets. La stessa in cui attualmente militano Kyrie Irving e Kevin Durant. Il sogno è quello di andare a comporre un terzetto di fenomeni per contrastare la nascita della nuova dynasty dei Los Angeles Lakers. I campioni in carica si sono ulteriormente rinforzati in vista della nuova stagione, ma almeno per il momento non ci sono i presupposti affinchè Harden approdi alla Grande Mela. Qui ritroverebbe Daryl Morey, il general manager che lo portò a Houston e che starebbe preparando l’offerta.

Leggi anche -> Virtus Bologna, clamoroso | Reintegrati Djordjevic e Markovic

Leggi anche -> PSG – Basaksehir: ministra Sport francese, ‘decisione storica’

Ci sono alcune alternative non di poco conto, ma forse non dello stesso livello dei Nets. In primis i Miami Heat, i vice-campioni del mondo intenzionati a rafforzarsi ulteriormente per salire un altro gradino. Ma almeno per il momento, dalla Florida non è arrivata un’offerta concreta. E poi c’è l’opzione affascinante rappresentata dai Golden State Warriors, già colpiti dal nuovo infortunio di Klay Thompson. La franchigia della Baia di San Francisco ha già pronta la proposta: Wiggins, Looney e il neo-draftato (al numero 2) Wiseman per avere subito Harden. E che coppia sarebbe con Curry…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here