Olympiacos – Porto 0-2 | Cronaca | Tabellino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:13
0

I greci riescono comunque a qualificarsi in Europa League, visto il successo rotondo del Manchester City sul Marsiglia. Olympiacos steso dal rigore di Otavio in avvio di gara e dal colpo del ko di Uribe. Ellenici anche in 10 per la doppia ammonizione di Semedo.

olympiacos porto sport meteoweek
L’esultanza dopo il gol di Uribe – meteoweek.com

Olympiacos – Porto | Cronaca

L’episodio che sblocca la partita arriva subito, con il Porto che si spinge in avanti: fallo di mano di Holebas e calcio di rigore. Dal dischetto si porta Otavio che batte imparabilmente Sà. L’Olympiacos gioca con gli occhi in campo e le orecchie all’Etihad Stadium, per questo motivo appaiono contratti. Al quarto d’ora ci prova Masouras dopo un erroraccio dei difensori ospiti, ma la conclusione è clamorosamente errata. La partita si trascina senza grossi picchi dopo il rigore del vantaggio dei Dragoni, i greci protestano per un presunto rigore ma Brych non ne vede gli estremi. Poi si fa male Camara e Pedro Martins si gioca la carta Fortounis. Il finale di primo tempo è tutt’altro che esaltante, il Porto sembra accontentarsi del vantaggio acquisito.

In avvio di ripresa la gara rallenta ancor di più, visto che il City ha sbloccato la partita e l’Olympiacos è decisamente più sereno. Ma nel frattempo i padroni di casa hanno la palla del pareggio con El Arabi, che però colpisce male col piattone da posizione favorevole e manda la palla sul fondo. Match decisamente più vivace e aperto da entrambe le parti, sono i padroni di casa a fare la partita con il Porto che cerca di cambiare qualcosa con le sostituzioni. Una di queste riguarda Uribe, che sostituisce Romario Baro ed è subito decisivo: al 77′ il colombiano approfitta di una grande azione in sfondamento di Luis Diaz e di una corta respinta dei difensori greci, così la sua conclusione finisce in rete. È il colpo del ko per un Olympiacos che però piange con un occhio solo, visto che il Manchester City dilaga.

Nel finale viene anche espulso Semedo per doppia ammonizione, un episodio che mette una pietra tombale su una partita rimasta in equilibrio fino alla rete del raddoppio portoghese. Per entrambe, in ogni caso, ci saranno almeno altre due gare europee: in Champions per il Porto, in Europa League per l’Olympiacos.

Tabellino

OLYMPIACOS – PORTO 0-2

Marcatori: 10′ rig.Otavio, 77′ Uribe

OLYMPIACOS – Sà, Rafinha, Semedo, Cissè, Holebas, M’Vila, Camara (35′ Fortounis), Bouchalakis, Vrousai (73′ Soudani), El Arabi (81′ Ba), Masouras (46′ Randjelovic).

PORTO – Diogo Costa, Nanu, Diogo Leite, Mbemba, Zaidu, Grujic, Romario Baro (64′ Uribe), Joao Mario (72′ Corona), Otavio (80′ Sarr), Felipe Anderson (63′ Luis Diaz), Toni Martinez (80′ Evanilson).

Arbitro – Felix Brych (Germania)

Note – ammoniti Nanu, Fortounis, Rafinha, Luis Diaz. Espulso Semedo al 79′.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here