Sparta Praga-Milan| Conferenza stampa di Pioli| Europa League|

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:09
0

È iniziata alle 13:45 la conferenza stampa di Stefano Pioli, affiancato da Samuel Castillejo, alla vigilia della partita contro lo Sparta Praga. Il Milan, già qualificato alla fase successiva, è al secondo posto del gruppo H, alle spalle del Lilla.

Getty Images

Castillejo si è presentato in sala conferenze col sorriso, rispondendo ad alcune domande sul suo rapporto col goal, soprattutto grazie al feeling con Rebic: “L’anno scorso facevo io assist e lui faceva gol. C’è un bel rapporto dentro e fuori dal campo“.

Circa il suo impiego nel match di domani ha detto: “C’è concorrenza, ci sono ottimi giocatori. Siamo tutti a disposizione per il mister. Domani troveremo una squadra che ci vuole battere perché siamo il Milan. C’è da lottare, c’è mentalità vincente“.

Il dualismo con Saelemaekers non lo teme: “Quando sono arrivato c’era un altro grande giocatore. Ci sta avere dei giocatori forti, sicuramente ti fa crescere di più. Non c’è partita più importante che la prossima, quindi testa a domani. Quello che stiamo facendo è importante, vogliamo raggiungere i nostri obiettivi“.

Le parole di Pioli in conferenza stampa

Pioli ha iniziato la conferenza stampa, commentando chi parla di Milan 1 e Milan 2: “Al Milan c’è grande competitività. Avevo chiesto alla società un gruppo di qualità e hanno soddisfatto la mia richiesta. Domani andrà in campo una squadra che darà il massimo e che proverà a vincere“.

Sull’impiego dei giocatori che per ora hanno trovato poco spazio: “Tutti sono attori principali del nostro progetto. Siamo tanti, ma anche le partite sono tante. Domani ci sarà spazio per chi ha giocato di meno finora“.

Il simpatico siparietto dei giocatori, che hanno intonato cori rivolti al proprio mister, è stato bel momento: “Noi ci prepariamo sempre al massimo per vincere le partite. E’ normale festeggiare una vittoria, ma poi il giorno dopo pensiamo subito alla prossima partita. Non c’è euforia, ma grande soddisfazione“.

Sulla condizione fisica di Ibra: “Sta meglio, sta proseguendo il suo recupero. Vedremo dove ci porterà“.

Potrebbe interessarti anche—–> Milan, Ibrahimovic controllo medico ok: potrebbe rientrare già col Parma

A chi gli domanda se questo è il massimo che il Milan può dare, ha risposto: “Arrivare al 100% non si può, nel calcio non esiste la perfezione. E’ difficile dare una percentuale, ma continuo a pensare che siamo tanto giovani e abbiamo ancora ampi margini di miglioramento sia dal punto di vista individuale che di squadra“.

Sui problemi fisici di Bennacer: “Ha avuto qualche problemino negli ultimi giorni. Non verrà convocato per domani, ma penso che venerdì sarà in gruppo e penso possa essere a disposizione per domenica contro il Parma“.

Leao sarà impiegato qualche minuto: “Leao sta meglio ed è disponibile per domani. Vorrei fargli fare un pezzo di partita, è fuori da qualche settimana, ma spero di farlo giocare uno spezzone“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here