Cremonese-Ascoli | Bisoli: “Non possiamo fallire, serve la vittoria”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:08

Cremonese e Ascoli si sfideranno domani alle 14.00 nello scontro salvezza valido per l’11a giornata del campionato di Serie B. L’allenatore dei grigiorossi, Pierpaolo Bisoli, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del testa a testa casalingo.

bisoli
(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images for Lega Serie B)

La Cremonese, domani pomeriggio, ospiterà allo Stadio Giovanni Zini l’Ascoli. Un vero e proprio scontro salvezza, dato che le due compagini si trovano al diciassettesimo e al diciannovesimo posto della classifica di Serie B, rispettivamente con 8 e 5 punti. I padroni di casa, nonostante abbiano avuto un inizio di stagione pessimo, nelle ultime tre gare hanno registrato dei miglioramenti, collezionando una vittoria e due pari. Il tecnico Pierpaolo Bisoli, per questa ragione, non vuole passi indietro. L’avversario, d’altronde, è senza dubbio abbordabile. Il Picchio non vince infatti da quasi due mesi.

La conferenza stampa di Pierpaolo Bisoli

Il tecnico dei padroni di casa Pierpaolo Bisoli è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida valida per l’undicesima giornata del campionato di Serie B. Innanzitutto, l’allenatore della Cremonese è tornato a parlare della gara contro la Reggiana. Lì è iniziata la scia positiva per i grigiorossi. “Avevo detto che quel pareggio allo scadere avrebbe potuto rappresentare la scintilla giusta per invertire la rotta ed effettivamente quel gol ci ha dato la spinta per cogliere altri risultati positivi con Virtus Entella e Brescia. Sono risultati che ci danno consapevolezza, adesso siamo più aggressivi, la condizione è migliorata e secondo me siamo sulla strada giusta“, ha sottolineato.

LEGGI ANCHE: Spal, colpo tra i pali | Ufficiale l’arrivo di Stefano Minelli

Adesso, per uscire definitivamente dal momento buio, servirà una vittoria. “Dovessimo riuscire a vincere contro l’Ascoli ci allontaneremmo dalla zona critica in cui ci siamo infilati e iniziare a lottare per la parte sinistra della classifica, sarebbe fondamentale fare un risultato positivo, ma dobbiamo essere umili perché troveremo una squadra agguerrita che viene da due sconfitte di fila. Troveremo un Ascoli che cercherà di mettere qualcosa in più rispetto al passato proprio per dimostrare il proprio valore davanti al nuovo mister. Noi però non possiamo permetterci di fallire“.

È per questa ragione che Pierpaolo Bisoli vuole giorno per giorno il meglio dai suoi giocatori. “In settimana lavoriamo molto su come mettere i nostri attaccanti nelle migliori condizioni. Certo, la rete di Celar non nasce da alcuna esercitazione, quella è una caratteristica sua e non sto qui a raccontarvi il falso. Ma per il resto il lavoro si sta vedendo. Strizzolo si è sbloccato, Ciofani e Ceravolo sono certo che ci riusciranno a breve. Dietro ci mancano quattro uomini e quindi le alternative, ma spero di recuperare Ravanelli e Zortea il prima possibile, mentre per Crescenzi e Fornasier si prospettano tempi più lunghi“.

LEGGI ANCHE: Lecce-Frosinone, Corini: “Con i ciociari uno scontro diretto”

Sarà dunque fondamentale anche scegliere l’undici giusto da mandare sul campo. “Sto valutando Alfonso, come valuto tutta la rosa. Quando ho deciso di lasciarlo in panchina è stato per dargli uno stimolo in più, così come accade con le scelte che faccio rispetto ai suoi compagni. Modulo? Ho detto che il 4-3-3 è quello che si sposa meglio alle nostre caratteristiche anche se contro il Brescia siamo partiti con il 4-2-3-1 per un’esigenza legata alle condizioni del campo. Una scelta che mi stava dando ragione, ciò non toglie che il 4-3-3 sia il modulo che più mi convince per questa squadra“, ha concluso.