Abu Dhabi, la pole è di Verstappen | Le Mercedes inseguono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:09
0

Un ultimo giro da paura consente all’olandese di partire davanti a tutti ad Abu Dhabi, con Bottas che precede Hamilton. Leclerc si piazza in nona posizione ma arretrerà di tre posti sulla griglia. Vettel chiude la sua ultima qualifica in Ferrari con il 13° tempo.

Colpaccio di Max all’ultimo colpo – meteoweek.com (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

È di Max Verstappen l’ultima pole position della stagione 2020 di Formula 1. Il pilota olandese è stato sempre il più veloce nelle tre sessioni di prove libere ad Abu Dhabi, ma è nelle qualifiche che ha tirato fuori gli artigli e con un colpo da fenomeno porta a casa la prima posizione. La Red Bull guidata da Max partirà davanti a tutti nella gara in programma domani, con lo start alle 14.10. Valtteri Bottas e Lewis Hamilton partiranno rispettivamente al suo fianco e alle sue spalle, con il finlandese che sperava di aver ottenuto la pole dopo un giro non perfetto del suo compagno di squadra. Non benissimo la Ferrari, con Charles Leclerc che partirà dodicesimo dopo la penalità di tre posizioni. Alle sue spalle ci sarà Sebastian Vettel, all’ultima gara alla guida della Rossa.

In avvio di prima sessione a scattare subito forte è Bottas, il quale stacca il miglior tempo. Alle sue spalle si vanno a piazzare subito Verstappen, apparso in palla fin dalla giornata di ieri, e Sergio Perez che vuole comunque vedere fin dove si spinge il potenziale della sua Racing Point. Hamilton arranca almeno in un primo momento, così come le Ferrari. Negli ultimi minuti della sessione si vede la caratura dei campioni: l’inglese della Mercedes ottiene la miglior prestazione assoluta, mentre Leclerc tira fuori gli artigli e si mette subito a ruota. Vettel si qualifica in maniera agevole. Esclusi: Raikkonen, Magnussen, Russell, Fittipaldi e Latifi.

Ultima qualfiica amara in Ferrari per Vettel – meteoweek.com (Photo by Giuseppe Cacace – Pool/Getty Images)

La seconda manche delle qualifiche di Abu Dhabi diventa un monologo della Mercedes, con le due frecce nere che presentano subito i migliori tempi, prima con Bottas e poi con Hamilton. Subito molto bene Leclerc che conferma le buone impressioni della prima manche: temporaneo quarto tempo per il monegasco, superato solo nel finale dal solito Verstappen e da un Lando Norris particolarmente in palla. Non si può dire la stessa cosa per Vettel che cerca di lottare fino alla fine, ma deve arrendersi in tredicesima posizione. La più grande sorpresa è però rappresentata dalla doppia eliminazione in casa Renault: Ocon undicesimo, Ricciardo subito dietro. Fuori in Q2 anche Giovinazzi e Perez che non ha girato.

Leggi anche -> Perez aspetta la scelta Red Bull | Marko scarta Russell

Leggi anche -> Vettel, ultima volta in Ferrari: “Orgoglio ed emozione nel guidare la Rossa”

La resa dei conti arriva con la terza e ultima manche: dodici minuti per giocarsi la pole position. Il primo tentativo vede le vetture molto vicine tra loro, con Bottas che sembra avere qualcosa in più del suo compagno di squadra. Il miglior tempo al primo giro è del finlandese, che precede di un decimo e mezzo Hamilton. Ma in mezzo si mette un grande Verstappen, con Albon incollato al campione del mondo. Molto bene le McLaren, Leclerc arranca un po’ ma resta davanti alle Alpha Tauri, che girano con gomma usata. Ma la resa dei conti arriva nel concitato finale. Il primo a chiudere il giro è Hamilton, ma il suo tempo non è esaltante. E mentre Norris ottiene una insperata quarta posizione arriva Bottas che passa il compagno di squadra e pregusta la pole. Ma ecco la zampata del campione:  Verstappen fa la pole, il box Red Bull esplode.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here